Terremoto Ischia, l'attrice Lina Sastri in vacanza: «Un boato improvviso, tremava tutto...»

Terremoto Ischia, l'attrice Lina Sastri in vacanza:
5
  • 1041

La testimonianza. «Abbiamo sentito un boato improvviso, è mancata la luce, tutto tremava: dopo la scossa, nel buio sono riuscita ad uscire di casa. È stato un grande spavento: non pensi mai che certi aventi possano accadere a te. Ho vissuto la stessa, drammatica sensazione di impotenza del terremoto del 1980». Lina Sastri era in vacanza ad Ischia, nella sua amata casa di Forio, quando il sisma ieri sera ha scosso l'isola, in particolare nella zona di Casamicciola.



«Dopo un pò - racconta Sastri all'ANSA - la luce è tornata. Molti però sono rimasti per strada, hanno dormito sulla spiaggia, nel campo sportivo. Io sono rientrata a casa dopo un paio d'ore, ma non ho chiuso occhio fino all'alba, quando sono andata al porto per vedere se c'era la possibilità di partire». Il desiderio di fuggire ha contagiato un pò tutti: «Ho visto scene di panico, valigie ovunque, ansia di andar via, tensione per riuscire a fare i biglietti. Per fortuna ho trovato un aliscafo e sono tornata a Napoli, poi a Roma, dove vivo», dice ancora l'attrice, che è nata a Napoli nel 1953, ma non ha mai nascosto la sua passione per Ischia, «per l'armonia, la semplicità, il verde, l'aria familiare che ti fa sentire libera».



A Forio «per fortuna non ci sono stati crolli, credo soltanto alcuni danni. Ma l'isola si è praticamente svuotata e questo - conclude - è un danno enorme per l'economia di Ischia». 
Martedì 22 Agosto 2017, 14:50 - Ultimo aggiornamento: 22-08-2017 22:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-08-24 11:02:53
Il danno enorme è rilasciare interviste di questo tipo, chiamando il Mattino (che non poteva sapere che la sign.ra Sastri era ad Ischia) per avere una paginata sul giornale. Evitiamo protagonismi e sciacallaggio mediatico da parte di questi mezzi artisti ormai al declino che cercano un momento di visibilità. Il 99,9% dell'isola non ha subito nessun danno. Sono state chiusi 9 alberghi (alcuni a scopo precauzionale) su quasi 400 strutture alberghiere. I danni ci sono stati limitatamente a due borghi del Comune di Casamicciola ed in parte Lacco Ameno. Le strade sono tutte agibili, i trasporti pubblici funzionanti e tutte le attività commerciali aperte. Negli altri comuni si è sentito un boato durato 3-4 secondi ed abbiamo avuto paura. Certo. Ma ripeto, evitiamo protagonismi. Rispettiamo le persone. Descrizione VERITIERA di un ischitano.
2017-08-23 08:49:34
Da Ischia nemmeno in questi casi si scappa ! Restare per dare soccorso a qualche persona e' cosa Nobile e Onorevole ! La fuga e' da vili !
2017-08-23 07:45:30
Non si deve scappare mai !
2017-08-22 17:11:57
E perché lei si è affrettata a tornare a Roma?
2017-08-23 08:43:20
Per lo stesso motivo per cui tutti si sono mossi a scappare dall'isola! Non credo che l'amore per una terra ti faccia restare se in pericolo di vita! Anche chi abita alle falde del Vesuvio, se c'è un concreto e reale pericolo scappano. Perchè ci ostiniamo a fare dei commenti fine a se stessi?

QUICKMAP