«Bomba al vescovado per un no»,
Nelson pretendeva soldi e lavoro

di Katiuscia Guarino

Un anno fa un primo episodio. Nelson Lamberti, il 49enne attentatore del vescovado, aggredì verbalmente alcuni operatori della Caritas proprio davanti al palazzo. Pretendeva soldi e un biglietto del bus per raggiungere Salerno. L'intervento della polizia municipale, con il comandante Michele Arvonio in prima persona, evitò problemi. Poi, Lamberti è finito agli arresti per una violenza sessuale commessa proprio a Salerno. Qui, nella sua città di origine, palpeggiò una donna brasiliana.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 25 Agosto 2019, 10:00 - Ultimo aggiornamento: 25-08-2019 13:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP