Bimba di 2 anni mangia troppe arachidi
e rischia di soffocare: ricoverata al Santobono

Sabato 13 Marzo 2021 di Michele De Leo
Bimba di 2 anni mangia troppe arachidi e rischia di soffocare: ricoverata al Santobono

Ore di paura per una bambina. La piccola, di poco più di due anni di età, ha messo in bocca un quantitativo eccessivo di arachidi che non è riuscita a masticare ed ingerire. Appena ha cominciato a deglutire il boccone troppo grande, ha accusato difficoltà respiratorie.
La mamma prontamente accortasi delle problematiche della sua secondogenita ha subito certato di aiutarla. Allertato il marito, hanno accompagnato la piccola presso la sede del 118 di Vallata dove i sanitari le hanno assicurato le prime cure del caso. Immediato il trasferimento presso l'ospedale di Ariano e, quindi, in eliambulanza, presso il nosocomio Santobono di Napoli dove, in serata, la piccola è stata sottoposta a broncoscopia.

LEGGI ANCHE Bimba di 7 mesi muore soffocata davanti ai genitori: forse ha ingerito un pezzo di giocattolo

Sembrava una normale giornata di lavoro per una famiglia di Vallesaccarda. La mamma ha portato con sé la piccola di casa presso il negozio di alimentari che gestisce nel centro del paese. La bambina ha giocato e seguito la mamma nelle sue attività. Poco prima di pranzo - profittando di un momento di distrazione ha afferrato un pacchetto di arachidi, è riuscito ad aprirlo e ne ha messo in bocca un notevole quantitativo. Ha cercato di masticare ed ingerire il boccone, provando a nascondere alla mamma quella che sapeva essere una marachella. La piccola ha cominciato a mandare giù le prime noccioline ma, ben presto, questa è diventata impresa ardua. Ha accusato problemi respiratori ed ha cominciato a piangere, attirando l'attenzione della mamma. La donna si è precipitata a soccorrere la sua secondogenita ma si è accorta immediatamente che la situazione era più seria del previsto. Ha, quindi, allertato il marito ed insieme hanno portato la piccola presso la sede del 118 di Vallata.

I sanitari hanno prestato le prime cure del caso alla bambina, riuscendo a farle espellere un primo quantitativo di arachidi. Subito dopo, la piccola è stata trasferita presso l'ospedale di Ariano dove i sanitari le hanno assicurato ulteriori cure per la stabilizzazione e la hanno intubata. Nonostante fosse riuscita a espellere un ulteriore quantitativo di noccioline, è stato comunque disposto il suo trasferimento in eliambulanza presso il Santobono di Napoli per liberare completamente le vie respiratorie ed evitare qualunque tipo di complicazione.
Prezioso, in questo senso, l'intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Grottaminarda che hanno favorito l'atterraggio ed il decollo del mezzo dell'elisoccorso senza alcuna problematica. In serata, la bambina è stata sottoposta a broncoscopia che, per fortuna, le ha consentito di riprendere una regolare attività respiratoria. La piccola è tuttora in osservazione presso il nosocomio napoletano.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA