Muore a 72 anni dopo l'operazione:
la famiglia denuncia, c'è l'inchiesta

di Piero Montone

MONTORO - Muore alcuni giorni dopo aver subito un piccolo intervento chirurgico. I familiari, che aveva già fissato il funerale per oggi facendo affiggere i rituali manifesti a lutto, dopo essersi consultati anche con un legale di fiducia, hanno chiesto l'intervento della magistratura. Ieri pomeriggio, in conseguenza dell'esposto giunto in tribunale ad Avellino, la salma che era esposta in casa per l'estremo saluto e il rito delle condoglianze è stata sequestrata. I fatti si sono verificati in una delle frazioni più popolose di Montoro, San Pietro. A prelevare la salma di L.M. sono stati gli uomini dell'arma dei carabinieri, come detto, su disposizione del magistrato. Il corpo della 72enne è stato trasportato dall'impresa funebre che era incaricata del servizio nella morgue della città ospedaliera di Avellino.

Qui, nelle prossime ore, sarà eseguito l'esame autoptico dal medico legale incaricato. Chiaramente si dovrà procedere prima a nominare eventuali periti di parte se il magistrato emetterà, come accade in questi casi, degli avvisi di garanzia per i medici ed il personale che hanno avuto in cura la 72enne di Montoro. Sarà il medico legale, coadiuvato eventualmente da altri esperti, a dover accertare se il decesso della donna è avvenuto per qualcosa che andato storto durante l'intervento chirurgico o se non si sia trattato semplicemente di un decesso naturale, pur se avvenuto poco dopo l'operazione.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 18 Aprile 2019, 12:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP