Dal ministero al ballo sotto le stelle,
la nuova vita della De Girolamo

Lunedì 1 Aprile 2019 di Gigi Di Fiore
«È una mia nuova vita, ho voltato pagina. Per ora» Nunzia De Girolamo è entusiasta e gasatissima. Ha superato l'esordio della prima puntata di «Ballando sotto le stelle». Per la prima volta, in questa edizione ci sono concorrenti che hanno avuto esperienze politiche. In tuta di pelle nera, Nunzia De Girolamo ha ballato con il maestro Raimondo Todaro alle note di «Sento bene», il brano interpretato da Arisa all'ultimo Festival di Sanremo.
 
Parlamentare, ministro per le Politiche agricole, esponente di Forza Italia, poi del Pdl, poi del Ncd e di nuovo di Fi, Nunzia De Girolamo aveva avuto la sua grande delusione nel febbraio dello scorso anno. In una notte, chi doveva decidere in Forza Italia la candidò lontano dal suo abituale collegio. E non venne rieletta. «Ma ora non posso parlare di politica» dice. E rispetta l'impegno contrattuale con la trasmissione di Milly Carlucci, che vieta nelle interviste qualsiasi accenno alla politica. Ma spiega volentieri la dimensione nuova in cui ora si vede proiettata: «Mi sento davvero in una nuova vita, non ridevo così da dieci anni. Mi diverto e mi mantengo più in forma, con tre ore di allenamento al giorno. Ho lividi alle gambe, dolori in più parti del corpo, ma va bene. Si smaltiscono grassi».

Tutto nacque dall'amicizia con l'autrice televisiva Marina Montaldo. Poi arrivò la telefonata di Milly Carlucci e la proposta. Ricorda Nunzia De Girolamo: «All'inizio, ne sorridevo, ho avuto ripensamenti vari per due mesi interi, poi ho accettato. È davvero una nuova dimensione di leggerezza, dopo aver vissuto sempre in altre dimensioni di vita. È un modo diverso di scoperta della mia femminilità e del rapporto con il corpo. Diciamo pure una sfida con me stessa».

Tanti messaggi e telefonate continue, prima e dopo l'esordio di sabato sera. Nunzia De Girolamo non si aspettava tanta curiosità e attenzione sulla sua partecipazione al programma della Carlucci. L'hanno chiamata anche ex colleghi della politica, ma per farle gli auguri. E il marito Francesco Boccia, esponente del Pd già parlamentare? «Lui mi sostiene sempre. Si è sorpreso dell'arrivo di così tante telefonate, chiedendosi cosa potrà succedere con la prosecuzione del programma. Mi ha detto che sabato ho superato la prima prova, soprattutto nel moderare la mia linguaccia. Temeva potessi rispondere alla giuria, invece è andato tutto bene».

Domenica dedicata alla famiglia, a pranzo anche con i familiari arrivati a Roma da Benevento. La nuova vita di Nunzia De Girolamo, che in televisione aveva iniziato pochi mesi fa una collaborazione con il programma di Massimo Giletti su La7, trova più appoggi che critiche. Qualcuno fa paragoni con Irene Pivetti, che dopo l'esperienza di presidente della Camera fu conduttrice di alcuni programmi televisivi. «Abbiamo una personalità diversa, anche di carattere, non vedo molte affinità» dice. Ma, nonostante abbia fatto le 4,30 del mattino dopo l'esordio nella trasmissione con Milly Carlucci, sprizza energia Nunzia De Girolamo. E spiega: «Domenica in versione mamma e moglie. Questa esperienza mi carica molto. È tutto un altro modo di organizzare e gestire la mia giornata. Non parlo solo delle tre ore di allenamento al giorno per tutta la settimana, ma anche del dopo programma. Siamo andati tutti a cenare ed era l'una del mattino. Sono andata a dormire alle quattro. Considerando l'ingresso dell'ora legale, era davvero tardi. Ma è un'altra vita e per ora mi entusiasma e mi piace». Ultimo aggiornamento: 10:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA