Anziana cade in casa, scoppia l'incendio:
allarme dei vicini, salvata in tempo

Lunedì 13 Settembre 2021 di Claudio Lombardi
Anziana cade in casa, scoppia l'incendio: allarme dei vicini, salvata in tempo

Ora, sta bene. Ma la paura è stata tanta. Provvidenziale intervento dei vigili del fuoco che, ieri a Recale, hanno salvato dal fumo e dalle fiamme un'anziana di 78 anni, per la quale si era temuto il peggio. Si respirano ancora puzza di bruciato e tanta tristezza in via Eduardo De Filippo: un incendio, scoppiato intorno alle 13, ha rischiato di devastare un appartamento al primo piano della palazzina al civico 29.

Nonostante i soccorsi siano stati immediati, il fuoco, alimentato pare dal divano in cucina, ha investito diverse stanze della casa. I vigili del fuoco, che hanno dovuto fare irruzione nell'appartamento, hanno trovato L.P. priva di sensi e riversa sul pavimento. La signora L., vedova, da anni abita in affitto in quello stabile; tirata fuori l'anziana, sono iniziate le operazioni di spegnimento. Sgomberata lo stabile, i vigili del fuoco, sono rimasti in via De Filippo per diverse ore. Non si segnalano altri feriti e danni strutturali al fabbricato. Sul posto, pure gli agenti della polizia di Stato del commissariato di Marcianise, che hanno avvisato i proprietari dell'appartamento.

Ancora da stabilire con certezza la causa che ha scatenato il rogo, sebbene l'ipotesi di una disattenzione sia, al momento, la più accreditata; sembra che l'anziana, con tra le mani una candela, sia scivolata e abbia involontariamente appiccato il fuoco, partito dal sofà. Il sopralluogo dei vigili del fuoco chiarirà la dinamica dell'episodio.

La signora E. è stata rianimata dal personale medico del servizio 118 sul posto e poi, cosciente ma stordita, è stata trasportata all'ospedale «Sant'Anna e San Sebastiano» di Caserta, con una sospetta intossicazione da fumi. Le sue condizioni di salute, tuttavia, non destano preoccupazione. Gli incendi sono fra gli eventi che più frequentemente possono accadere. Rappresentano il fattore di maggior rischio per le attività umane e, pertanto, sono state create normative da rispettare per prevenirli e strumenti per combatterli.

Video

In particolare, con l'aumento delle concentrazioni di persone in spazi chiusi o comunque limitati, tipico delle nostre città, e con l'aumento delle attività potenzialmente pericolose, il rischio incendi è divenuto uno dei più comuni. Sono numerosi i casi in cui un rogo si sviluppi dentro le abitazioni, e altrettanto gravi e frequenti sono le conseguenze e i danni che ne derivano. Purtroppo, quando un incendio è già in atto si può fare poco, se non cercare di mettere al riparo sé stessi e gli altri abitanti dai pericoli diretti, mentre è molto più efficace attuare una corretta prevenzione. La signora L. può considerarsi fortunata: gli abitanti della palazzina e i vicini, insospettiti dal fumo nero che fuoriusciva dalla cucina, hanno lanciato subito l'allarme. Gli operatori del pronto intervento hanno fatto il resto.

Ultimo aggiornamento: 20:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA