Torturata e stuprata per anni: arrestati
i genitori-orchi, fuggiti in Francia

Giovedì 11 Agosto 2016 di Mary Liguori
Torturata e stuprata per anni: arrestati i genitori-orchi, fuggiti in Francia

Sono stati arrestati dalla squadra mobile di Caserta i genitori di una bambina torturata e stuprata per anni a Mondragone. Si tratta di due trentasettenni di Cellole,  consegnati questa mattina dalle autorità franceci a quelle italiane alla frontiera di Bardonecchia. La coppia, due italiani che lavorano nel campo della ristorazione, era scappata in Francia dopo che nel mese di maggio scorso, il gip Corinna Forte ha spiccato un ordine di cattura nei loro confronti, sulla scorta di indagini coordinate dal sostituto procuratore Sergio Occhionero della procura di Maria Capua Vetere, diretta da Maria Antonietta Troncone e dall'aggiunto Antonio D'Amato. Definire inquietante lo scenario ricostruito dagli agenti della Mobile nel corso delle indagini è poco.  

Oggi la vittima ha 17 anni e avrebbe subito violenze dal 2007, quando  aveva 12 anni, fino al 2014, tra Cellole e Mondragone, dove i due risiedevano e, successivamente, in Toscana dove si erano trasferiti.
Le indagini partirono dopo che la ragazzina aveva confidato ad una insegnante di essere vittima di violenze sessuali da parte del patrigno.
«La bimba veniva tenuta legata e colpita a cinghiate, o con getti di acqua fredda o bollenti. Altre volte veniva rinchiusa in uno sgabuzzino buio», si legge nell'ordinanza del gip.
L'uomo à stato trasferito in carcere, la donna ha ottenuto gli arresti domiciliari. 

Ultimo aggiornamento: 12 Agosto, 08:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA