Universiadi, la Soprintendenza
blocca la gara alla Reggia di Caserta

di Claudio Coluzzi

1
  • 658
L'ordine è perentorio. Dalla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Caserta al Comune di Caserta e all'Aru, Agenzia Regionale Universiadi. «Smantellate subito le gradinate e le strutture che dovranno accogliere la finale internazionale del tiro con l'Arco davanti alla Reggia». Quelle strutture non sono compatibili con la tutela del Monumento Vanvitelliano e la prospettiva dei Campetti. In poche parole sono «fuorilegge».

Una «doccia fredda» per l'Auru, considerato che proprio davanti alla Reggia, il 12 e 13 luglio prossimo, si dovrebbe disputare la finale del tiro con l'arco tra gli atleti universitari di tutto mondo. Ossia la manifestazione sportiva più importante della Universiadi in provincia di Caserta e senz'altro, per il meraviglioso sfondo della Reggia, quella più attesa dalle televisioni di tutto il mondo.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 25 Giugno 2019, 08:54 - Ultimo aggiornamento: 25-06-2019 09:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-06-25 10:22:21
QUINDI SI BLOCCANO un paio di giorni di sano sport con ritorno mediatico straordinario, mentre in un passato non remoto si tolleravano pure i pic-nic. Ma quanto siamo furbi ?

QUICKMAP