Notte di sangue a Santa Maria Capua Vetere: 80enne massacra la moglie con un'ascia e si uccide

Mercoledì 29 Marzo 2017 di Mary Liguori

Un uomo di 80 anni e la moglie sono stati trovati morti poche ore fa in via E. Della Valle, a Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta. 

All'arrivo dei carabinieri, il corpo del pensionato era sul selciato sottostante la palazzina in cui la coppia abitava da anni, mentre la moglie era a letto priva di vita con ferite molto estese alla testa procurate probabilmente con un'ascia. 

La prima ipotesi è quella di un omicidio suicidio. L'uomo, Gennaro Merola, avrebbe assassinato la moglie, Gerardina Di Pietro, 77 anni, fracassandole la testa, e poi si sarebbe lanciato dal balcone di casa.

Le indagini però non tralasciano alcuna pista.

Sul caso lavorano i carabinieri della stazione di Santa Maria Capua Vetere, diretti dal maresciallo Mario Iodice. 

La tragedia è avvenuta a poche centinaia di metri di distanza dal condominio in cui, pochi mesi fa, una guardia giurata uccise la moglie a colpi di pistola e poi si suicidò con un'arma regolarmente detenuta.

Ultimo aggiornamento: 16:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA