Villa Literno, gli imprenditori pagavano
i debiti elettorali di Tamburrino

Mercoledì 11 Dicembre 2019 di Marilù Musto
Villa Literno, gli imprenditori pagavano i debiti elettorali di Tamburrino

«Inciarmiamo, certo che inciarmiamo». Era questa l'espressione più utilizzata dal sindaco Nicola Tamburrino per tenere a bada gli imprenditori di Villa Literno che spingevano per ottenere permessi di progetti e sblocchi di crediti dal Comune, in dissesto, in cambio di somme di denaro. Prima cinquemila euro versati da Vincenzo Sagliocchi alla fascia tricolore, poi la cena elettorale pagata dagli altri. Alla fine, il sindaco, una volta eletto,...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA