Bce, Tajani a Draghi: «Preoccupato per ulteriori obblighi alle banche»

«Resto profondamente preoccupato per il fatto che ulteriori obblighi, in conflitto con le disposizioni legislative, possano essere imposti» alle banche «senza il necessario coinvolgimento del legislatore nel processo decisionale». Così il presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani ha replicato alla lettera sui crediti deteriorati, Npl, ricevuta dal presidente della Bce Mario Draghi. «Il Parlamento Europeo - ha aggiunto - è pronto a esaminare qualsiasi proposta legislativa della Commissione sugli Npl».

«Sono grato al presidente Draghi per la sua risposta - scrive Tajani in una nota - che ho trasmesso agli organi competenti del Parlamento Europeo. Come presidente è mio dovere assicurare che le prerogative dei rappresentanti eletti da 500 milioni di cittadini siano adeguatamente salvaguardate. Spero che l'audizione del presidente del Consiglio di Vigilanza - conclude Tajani - dinanzi alla Commissione Affari Economici del Parlamento Europeo del prossimo 9 novembre sarà l'occasione per avere necessari chiarimenti su questa questione».
Venerdì 13 Ottobre 2017, 22:27 - Ultimo aggiornamento: 14-10-2017 07:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP