Fca Pomigliano, rinviata la ripartenza della fabbrica: «Non c'è mercato per le auto»

Mercoledì 3 Giugno 2020

Rinviata la ripartenza della produzione della Panda nello stabilimento Fca di Pomigliano d'Arco a causa dei segnali di mercato, che al momento sono «troppo deboli per consentire una continuità». Lo annunciano i sindacati.

Lo stabilimento avrebbe dovuto riaprire i battenti il prossimo 8 giugno riportando al lavoro la maggioranza degli operai, parte dei quali sono già impegnati nelle attività legate alla produzione Sevel. L'azienda ha comunicato ai sindacati il rinvio a data da destinarsi della ripresa della produzione della Panda, sottolineando che al momento «non è ancora possibile indicare una data per ripartire in continuità».
 


Secondo quanto reso noto da Fca, infatti, il mercato ha già fatto segnare perdite del 90% nei primi due mesi dell'anno, e del 50% nell'ultimo mese. Non ci sarebbero, quindi, ancora «le condizioni per far ripartire tutti gli stabilimenti». 

Ultimo aggiornamento: 20:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA