Mef, entrate tributarie in calo del 7,7% nei primi sette mesi dell'anno

Lunedì 7 Settembre 2020

Calano le entrate tributarie. Nei primi sette mesi dell'anno l'erario ha incassato 19 miliardui in meno rispetto allo scorso anno, ovvero  230 miliardi e 948 milioni di euro (-7,7%). Lo comunica il Ministero dell'Economia.
La variazione negativa, si legge nella nota, riflette sia il peggioramento congiunturale sia le misure adottate dal Governo per fronteggiare l'emergenza sanitaria. Infatti, dopo l'andamento positivo registrato nel primo bimestre dell'anno, (+5,4%) legato, in particolare, alla dinamica favorevole dei versamenti dell'imposta sostitutiva sui redditi da capitale e sulle plusvalenze e di quelli dell'imposta sostitutiva dovuta sulle forme pensionistiche complementari e individuali, nei mesi successivi la diminuzione del gettito delle entrate tributarie è stato influenzato dagli effetti dei vari interventi normativi che hanno disposto la sospensione di versamenti tributari e contributivi.
I versamenti sospesi, secondo quanto disposto dall'ultimo intervento normativo (Decreto Legge 14 agosto 2020, n.104) potranno essere effettuati, senza applicazione di sanzioni ed interessi, per un importo pari al 50% in un'unica soluzione entro il 16 settembre o mediante rateizzazione fino ad un massimo di quattro rate mensili di pari importo con il versamento della prima rata entro il 16 settembre 2020.

Il premier Conte: «L’Iva giù a luglio, il Mef e gli alleati frenano»

Pagamenti cash, nuovo limite al contante: dal 1° luglio tetto a 2.000 euro

Il versamento del restante 50% delle somme dovute può essere effettuato, sempre senza sanzioni e interessi, con un massimo di 24 rate mensili di pari importo, con il versamento della prima rata entro il 16 gennaio 2021. Il risultato dei primi sette mesi del 2020 rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente, inoltre, presenta elementi di disomogeneità dovuti all'inclusione nei versamenti di quest'anno di quelli dei contribuenti Isa e «minimi o forfettari» che, nell'anno 2019, avevano versato a scadenze differite per effetto della proroga dei versamenti.

Ultimo aggiornamento: 22:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA