Kimbo, premio di produzione di 300 euro a tutti i dipendenti al lavoro durante la pandemia

Giovedì 7 Gennaio 2021

Kimbo, azienda italiana leader nella produzione di caffè, ha deciso di riconoscere - a conclusione di un anno critico come quello appena terminato - un bonus pari a 300 euro a tutti i dipendenti che, in questo difficile periodo legato all’emergenza sanitaria da Covid-19, hanno garantito l’attività industriale.

Con questa azione Kimbo ha voluto rinnovare la sua vicinanza a tutti i lavoratori che, nel corso dell’intera pandemia, hanno prestato la propria attività lavorativa con la consueta professionalità e continuità presso il sito industriale e logistico della Società. 

 

Tale iniziativa, che va in continuità con il primo bonus di aprile, si aggiunge alle altre messe in atto dall’azienda partenopea per tutelare la salute e la sicurezza dei dipendenti e degli stakeholders: dallo smart working per il personale non coinvolto nel processo industriale agli investimenti in dispositivi di protezione individuale e per la sanificazione degli ambienti di lavoro.

«In un momento così delicato, abbiamo il piacere di comunicare la nostra volontà di offrire un ulteriore gesto concreto di ringraziamento verso i dipendenti Kimbo che hanno assicurato incessantemente la produzione del nostro caffè», commenta Roberto Grasso, amministratore delegato di Kimbo. «L’Azienda è vigile e attenta nel garantire un ambiente di lavoro protetto e nel dimostrare al territorio e alle persone la piena vicinanza». 

Video

Questa iniziativa si affianca a quella promossa la scorsa estate da Kimbo in favore del territorio, e precisamente la donazione di un impianto di telemetria all’Azienda ospedaliera dei Colli. La strumentazione devoluta consente il monitoraggio costante di 50 pazienti in terapia sub intensiva, verificando costantemente alcuni parametri come ECG (elettrocardiogramma) e SpO2 (saturazione di ossigeno). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA