I vigili urbani di Napoli ci ricascano, boom di assenze a Natale e Capodanno

di Valerio Esca

42
  • 1538
I vigili urbani ci ricascano. Dopo lo scandalo dei permessi studio (esploso a novembre e raccontato dal Mattino) ecco quello delle licenze per i fruitori della legge 104 (lavoratori affetti da disabilità o che assistono familiari) e della legge 53 (congedi parentali). Le 155 richieste pervenute al comandante dei caschi bianchi Ciro Esposito cadono tutte nei giorni clou delle festività natalizie e di Capodanno: il 24, il 29, il 30 e il 31 dicembre. La maggior parte arrivano dai reparti considerati «centrali»: come Chiaia, San Lorenzo e Avvocata. In sostanza dove c'è maggiore necessità di uomini in strada, in giorni considerati da bollino rosso come la notte di San Silvestro. È pur vero che è un diritto sacrosanto, lo prevede la legge, quello dei lavoratori di ottenere la licenza per assistere un parente disabile. Ma è molto sottile la linea che passa tra chi realmente gode di questo istituto e chi invece se ne approfitta.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 13 Dicembre 2018, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 13-12-2018 14:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 42 commenti presenti
2018-12-13 13:34:30
Anche il patteggiamento è a discrezione dei giudici ma chissà perché lo concedono sempre.
2018-12-13 13:29:47
legge 104 e legge 53 in una regione dove l´imbroglio, assenteismo, truffa e sfaticatezza nativa é una normalitá. Meglio eliminarle e licenziare in tronco chi le richiede, i disabili lavorassero in ufficio, e i parenti (disabili se esistono) li faccino accudire da qualcun altro di famiglia p.e. moglie e parenti.
2018-12-13 18:37:20
Attenzione!!!! Non fare tutta un erba un fascio perchè c'è veramente gente che ha a casa persone spastiche è quelle non puoi metterle a lavorare hanno bisogno di assistenza 24 ore su 24 e non tutti sono propensi a farlo. E comunque sia anche il disabile che lavora ha diritto alla 104 e chiamasi permessi.
2018-12-13 13:16:52
Ma poi perche'i capi servizio delle funicolari si possono ammalare e i vigili non potrebbero dedicarsi un po' ai familiari specie sotto le feste...!!!!!!! Comunque coraggio ce ne sono in arrivo altri novantasei!!!!!!
2018-12-13 12:31:24
Ah ....dimenticavo.....non sono un dipendente pubblico ( meno male ) e l'ultimo dei miei desideri è difendere quella categoria . Sono solo un attento osservatore dei costumi della nostra città in quanto la giro in lungo ed in largo proprio per lavoro....e sinceramente ne vedo di tutti i colori....

QUICKMAP