NAStartUp Play raddoppia per Natale:
arrivano 8 innovazioni

Martedì 15 Dicembre 2020

Saranno ben otto le startup, da Milano a Palermo fino a Malta, che racconteranno le loro innovazioni Mercoledì 16 alle 18:00 Online sui canali social dell'Acceleratore NAStartUp NoProfi, Civico e dal basso (www.nastartup.it/play). Tra nuove app per favorire lo smart working e social media sull’economia condivisa,  fino a cosmetici ricavati dal siero di latte.

Edizione speciale per NAStartUP Play nella sua edizione natalizia. Il format di NAStartUp, la palestra dell’innovazione che prevede la partecipazione di tutti sui social e nella sua versione streaming. Per omaggiare al meglio il Natale, l’evento si arricchisce di tante proposte nuove. Saranno ben otto le startup, da Milano a Palermo fino a Malta, che racconteranno le loro innovazioni, tra nuove app per favorire lo smart working e social media sull’economia condivisa,  fino a cosmetici ricavati dal siero di latte.

“Natale è oggi per noi tempo di fare un bilancio e pensare al futuro. Quest’anno, abbiamo spostato l'appuntamento pubblico tutta la nostra community dall’onsite all’online. Era una scommessa, che è stata vinta. Numeri alla mano gli appassionati raddoppiano a ogni evento, sintomo della buona salute della cultura dell’innovazione, malgrado tutto”, spiega Antonio Prigiobbo, director di NAStartUp, accompagnato (accelerato) in quest’avventura dalle acceleratrici, Barbara Feluca, Brigida Ardolino e Federica Ferriero. 

Piatto ricco di Natale: 8 innovazioni

Il calcio è una passione che accomuna milioni di italiani, perché non fare un’app nuova per appassionati? Questa è la riflessione da cui è partito da Caserta Pasquale Madonna, ideatore di 45° minuto, un quiz a cui gli utenti possono partecipare nell’intervallo delle partite di campionato. In totale 13 domande di cultura generale con migliaia di premi in Buoni Amazon, per i vincitori.

Il mondo delle discoteche vive una crisi senza precedenti e l’innovazione potrebbe essere una soluzione per cercare nuove frontiere. Da Palermo, arriva Booked, la piattaforma di Riccardo Pitti che aumenta l’efficienza e la sicurezza all’interno delle discoteche, proprio grazie all’introduzione della tecnologia. 

L’emergenza sanitaria ha dato una spinta eccezionale allo smart working, un trend che vuole cavalcare Stefano Raione da Palma Campania con la sua Daleca, ovvero un’app che facilita la relazione tra colleghi clienti e partner, attraverso funzionalità esclusive.

Unire cosmetica e tecnologia è invece la missione di Serum Lab, il progetto di Guglielmo Bottone che ricava dal siero di latte una linea di trattamenti di bellezza. 

Una migliore divulgazione della cultura tech è invece alla base di Dam Bros Robotics, l’associazione di due salernitani, Mauro D’Ambrosi e Alessandro Pauciulo,  che accelerano la nascita di progetti  nel campo della robotica.

A completare le “magnifiche otto”, le innovazioni di Antonio de Rosa che da Malta presenta il suo Ulyfe, un social network che promuove attività sociali e green. Mentre da Milano, Damiano Antonelli, racconta la sua Winetales, ovvero un progetto per avvicinare i giovani al mondo del vino, e per valorizzare i viticoltori italiani.

A moderare le startup, Barbara Feluca e il giornalista e imprenditore, Giancarlo Donadio: 

“Il web ha spalancato ancora di più le porte della community. Lo streaming ha permesso a chi non era familiare a NAStartUp di coglierne a pieno il valore civico e il ruolo che assume oggi nell’ecosistema italiano ed europeo, con una presenza sempre più importante di startup che hanno sede nel Nord Italia e in Europa”, spiega Donadio.

L’innovazione sociale e il titolo di Cavaliere di NAStartUp

Come sua consuetudine, NAStartUp Play offre una vetrina a progetti di innovazione sociale. Tra i protagonisti dello spazio social, guidato da Barbara Feluca, Gaetano Bonelli, collezionista, ed esperto della storia di Napoli, che presenta le iniziative del suo Museo di Napoli, come l’ultima mostra dedicata alla storia gloriosa del Banco di Napoli, con pezzi unici per i visitatori. La musica barocca napoletana è invece al centro dell’attività di Massimiliano Cerrito che racconta il suo Festival Barocco Napoletano. 

Infine, Arianno Villano dell’associazione studentesca AIESEC, lancia una campagna di crowdfunding per accelerare la sua attività che favorisce l’incontro e lo scambio di idee ed esperienze tra giovani di diversi Paesi europei. 

Durante l’evento verranno proclamati anche i Cavalieri di NAStartUp, ovvero, personalità che hanno saputo distinguersi nel panorama regionale per le loro attività civiche a favore del territorio. 

 

Cos’è NAStartUp

NAStartUp è un Acceleratore d’Ecosistema delle startup e delle startup senza scopo di lucro, di recente insignito del premio come miglior esperienza europa per le startup da UBI Global. Sviluppa un appuntamento periodico (mensile e gratuito) con una community di oltre 7.700 talenti che accelera tutti dal basso, punta a far nascere, crescere e accelerare le innovazioni, le startup e i talenti Made In da Napoli e Ora OnLine. È supportato dal founder e driver Antonio Prigiobbo, Innovation Designer/Autore.

Il Meetup delle Startup Made al Sud (e non solo): il NAStartUp Day e Play  

NAStartUpDay è un format di partecipazione, sviluppato in filiera, dalla community stessa, composta dai professionisti e dalle imprese che facilitano e accelerano la diffusione dell’economia delle startup e dell’Innovazione. La partecipazione è completamente gratuita. Le attività sono autoprodotte senza fini di lucro.

NAStartUpPlay è il format Online che porta l’evento mensile on streaming e sviluppa nuove contaminazione

Officina delle Startup

Tutte le attività sono gratuite grazie agli  sponsor e partner che sostengono il programma l’accelerazione open e gratuita per tutti: Sintesi Sud e IdeaSolutions e i partner iPins, BeGraphic.it,Lenus Media, Santa Chiara Boutique Hotel,  Sartoria DA Napoli,, NowTech, Sticky Factory,  Alilauro, Edelandia, The Spark, SUGC (Sindacato Unitario GIornalisti della Campania), HiltronLab DigitalDojo.it.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA