Claudio Taranini, lo chef è morto mentre faceva kite surf: l'ipotesi di un malore

L'uomo, 67 anni, era con un figlio nel mare delle Fornaci

Claudio Taranini, lo chef è morto mentre faceva kite surf: l'ipotesi di un malore
Claudio Taranini, lo chef è morto mentre faceva kite surf: l'ipotesi di un malore
Sabato 2 Aprile 2022, 10:15 - Ultimo agg. 3 Aprile, 19:34
2 Minuti di Lettura

Lo chef Claudio Tiranini, il 67enne è morto mentre si trovava tra le onde per praticare kite surf insieme al figlio. Quest'ultimo, che si era accorto delle difficoltà del padre che tardava a rientrare a riva, avrebbe avvertito i soccorsi. Sul posto era giunta la motovedetta della Guardia Costiera che aveva raggiunto l'uomo, le cui condizioni erano apparse immediatamente disperate.

Malore nel lago di Bracciano, Luca D'Avena (istruttore sub) muore sott'acqua tra le braccia dell'amico

Malore fatale per Bruno Campagnolo: i genitori, tornati da un viaggio, lo hanno trovato morto a letto. Aveva 43 anni

Una volta recuperato dallo specchio acqueo nel mare delle Fornaci, era stato trasportato a riva dove il personale sanitario aveva provveduto al trasporto d'urgenza al pronto soccorso del San Paolo, ma per lui non c'era stato nulla da fare. Ancora da accertare le cause del decesso, che sembrerebbe legato ad un improvviso malore. Tiranini era particolarmente conosciuto nel savonese come chef del ristorante di via Nizza A Spurcacciun-a e che fa parte del "Mare Hotel", gestito insieme alla sorella Pervinca. Nelle ultime ore si stanno susseguendo i messaggi di cordoglio sui social da parte di amici e conoscenti che hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA