Moda, taglia 42 addio? Ecco il costume adatto per chi ha un fisico curvy

Un bikini Calzedonia per questa estate. Slip a vita alta e sgambato.
ARTICOLI CORRELATI
di Anna Franco

L'estate si avvicina e tra gli acquisti improrogabili ci sono quello della crema solare e del costume.
Alzi la mano chi non si è mai sentita vagamente inadeguata tra le luci, spesso impietosamente al neon, delle boutique e i raggi solari che si insinuano per la prima volta sulla pelle impallidita dai maglioni nei mesi precedenti.
Insomma, trovare il giusto beachwear potrebbe apparire come la ricerca del sacro Graal. In un mondo, poi, in cui la taglia 42 viene vista come l'ultimo gradino prima di cadere per sempre nell'obesità e le donne sono costantemente sotto la lente d'ingrandimento per la loro forma fisica, essere poco meno che smilze può creare qualche difficoltà in più nella scelta.

H&M punta sulle modelle curvy, Gucci sul sorriso irregolare: quando nella moda nessuno è più (im)perfetto

Miss Francia 2019 "troppo grassa" per gli haters. Ma lei li sfida: «Mi piace mangiare»
 
 


Care curvy, la prima regola fondamentale è non nascondersi. Parei, camicioni, caftani e tutto l'armamentario volto a coprire finisce solo per scoprire le proprie insicurezze e rendere la silhouette qualcosa di informe e raffazzonato. Guardare alle modelle della recente pubblicità H&M per prendere esempio e annodare lembi di stoffa sui fianchi solo per andare al bar sulla spiaggia: lì è questione di bon ton.
Altra regola fondamentale è che non è necessario dover scegliere solo costumi interi. Anzi. Il pezzo unico, che peraltro è tornato di grande tendenza, è perfetto se ha un leggero sostegno sotto al seno o un profondo scollo sulla schiena, ma altri modelli, quelli stile olimpionico, per intenderci, comprimono il decolleté e non aiutano la silhouette. Quindi, indossateli solo se avete la lezione di nuoto sincronizzato e non potete fare altrimenti.

Uno dei mood più gettonati per i due pezzi è quello vintage, da pin up, che prevede slip a vita alta e reggiseno con supporto. Ovvero ferretti e simili, ma non imbottiture, delle quali meglio stare lontane: non se ne ha bisogno e, peraltro, impiegano una vita ad asciugarsi una volta che siete uscite dall'acqua.
Si può osare con i colori neon e lasciare da parte il punitivo nero (è estate!) e anche con le sgambature, che slanciano la gamba, mentre sarebbe bene evitare tessuti arricciati, rouches e goffrature varie: ingolferebbero troppo. Esattamente come le marco stampe, sopratutto fiorate: non sono trendy e invecchiano. E solo le quattordicenni vogliono dimostrare più anni di quelli anagrafici.
Ultimo consiglio valido per tutte: meglio provare il nuovo costume quando il nostro corpo ha assunto un leggero colorito dorato. Tutto sembrerà più bello.
 
Venerdì 24 Maggio 2019, 08:51 - Ultimo aggiornamento: 24-05-2019 08:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP