Napoli, tra crisi, riciclaggio e fitti alti gettano la spugna 7 negozi al giorno

di Valerio Iuliano

15
  • 2265
I consumi calano, l'economia non cresce e una delle prime conseguenze è la chiusura di tante attività commerciali. A Napoli i dati relativi alle botteghe che hanno abbassato le saracinesche sono eloquenti: sette negozi ogni giorno sono costretti ad interrompere l'attività. Un declino progressivo e inarrestabile registrato negli ultimi 8 anni, che per la Confesercenti scaturisce da un fatto oggettivo. «Dal 2011 ad oggi - spiega Vincenzo Schiavo - la Campania, come il resto del Paese, è più povera». Considerazione che vale soprattutto per Napoli e provincia.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 25 Maggio 2019, 07:30 - Ultimo aggiornamento: 25-05-2019 10:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2019-05-25 13:58:46
Pagare la camorra o essere assicurati su incendio doloso e vita, due cose che a Napoli , anzi al sud un commerciante deve decidere quando apre un attivitá! poi a volte le paghi tutte e due , solo che nessuna dell due "assicurazioni ti risarciscono in caso di dolo.
2019-05-25 12:18:53
Da buona Napoletana DOC questo articolo mi ha fatto venire una grandissima IDEA, da questo articolo io potrei inventarmi a Napoli un nuovo lavoro e ve lo svelero' ora cosi' qualcun altro ne potra usufruirne. Ma soltanto I migliori ne potranno gioire farlo diventare lucrativo c'e' gente che inventano nuove APP io invece invento attivita' nate dal nulla, ci sono avvocati per delinquent e vittime, ci sono dottori per malati e non, io invece faro' la visita al negozio che sta andando in panne previo contratto staro' li per una settimana soltanto a guardare a come lo gestiscono e prendero' nota di tanto in tanto quando un evento no no accade, poi daro' il mio giudizio I Pro ed I contro perche' la attivita' non sta avendo successo e le soluzioni opzioni con A e B e non e' tutto.... non ho ancora il nome Help-shop La guida per il tuo successo per esempio? non posso dormire stasera sto sbarianno malamente hahah
2019-05-25 11:56:42
Il segreto della Piramide del Successo: Attitude Skill and Knowledge = Carattere, esperienza e conoscenza , se hai una grande esperienza ma un brutto carattere non avrai successo, se hai un bel carattare ma nessuna esperienza non avrai successo e cosi' via, Ho studiato Marketing per il mio business e quando un attivita' fallisce non e' sempre colpa della competizione, anzi la competizione non deve essere un timore puo' essere invece un dato positivo ti faccio un esempio se su una via ci sono 3 ristoranti uno in fila ad un altro non vedo competizione perche' la clientela ama cambiare ... io per esempio che vivo Negli States quando vado in Italia in un negozio non sempre I cassieri sorridono e mi augurano buona giornata non dicono neanche grazie il piu' delle volte ed io questo lo trovo rude da villani li' non ci andro' piu' a spendere I miei soldi guadagnati con diligenza e sudore. un fattore e' che per un negozio c'e' bisogno di un giro minimo di 10 mila clienti in rotazione se non li hai il primo ed il secondo anno vuol dire che non sono interessati al tuo prodotto non in quella zona, un altro fattore da considerare e' il Marketing la vendita promozionale I coupons, I buoni sconti no le tipiche svendite stagionali ma idee accattivanti che faranno ritornare la clientela spesso .... quindi prima di aprire un esercizio un negozio fatevi qualche corso online di marketing o leggete un libro che parli del soggetto.
2019-05-25 13:07:45
...complimenti 💪"Texana"! Concordo 👏.
2019-05-25 13:55:48
Sul carattere e il sorriso ti do ragione, ma non confondere gli USA,dove la legge se ti acchiappa a chiedere camorra/pizzo, ti sega le gambe, mentre In Italia le gambe la legge (magistratura e politica) la segano al commerciante, ed é questo il motivo per un commerciante di avere sempre la luna storta, per quanto riguarda i garzoni e i camerieri, che non sorridono manco quando gli dai la mancia, hanno il virus che gli fa credere che ti sta facendo un favore e quindi sei tu a doverlo ringraziare ,anche perché pensano di guadagnare poco in confronto a te ospite. Se ti trovi in un ristorante quando arriva un camorrista (delinquente habitué) vedrai come i nominati camerieri, faranno a gara a chi lecca di piú il deretro del Don di strada, con sorrisi smaglianti. simm ró sud!

QUICKMAP