Belen e i festini della camorra: «#‎amenonmicompranessuno, aspetto di vedere passare i cadaveri dei miei nemici»

I pentiti l'hanno tirata in ballo ancora una volta. E Belen risponde sui social. Questa volta affida a Instagram la sua reazione. Nessun festino, anzi nessun contatto con il clan degli scissionisti, nè tantomeno con qualsivoglia altro gruppo camorristico. 



Un lungo post della showgirl, condito dall'hashtag ‪#‎amenonmicompranessuno, che all'inizio riporta uno stralcio dei verbali delle dichiarazioni del pentito di Scampia. «E Esposito insiste: 'Cesarino Pagano ci disse se era possibile prendere Belen per fare un regalo a Mario, solo che Belen era impegnata nel mondo della pubblicità e film e non era possibile, quindi chiesero ad Aida, ma anche in questo caso non fu fatto niente'. Ovviamente non c’è stato alcun contatto tra il boss scissionista e Belen e gli stessi pentiti ribadiscono che la festa stile grande bellezza con veline o star del gossip italiano non venne mai realizzata».

«Belen di qua, Belen di la, ma quando la smetteranno dico io? - lo stato d'animo dell'argentina - Questa è la seconda volta che compaio su tutti i titoli dei quotidiani affiancata alla camorra. Io sono una donna forte assolutamente, ma anche noi ogni tanto crolliamo, e non mi piace sentirmi così per colpa di determinate persone che pur di fare notizia si riempiono la bocca d'aria». Poi la conclusione: «Quindi a tutti i detrattori che cercano di rompere la mia serenità e di sporcare il mio nome vi dico che non ci riuscirete mai, perché io mi sveglio mi guardo allo specchio e sono fiera del riflesso che vedo stampato ogni mattina. Aspetto solo con pazienza sulla riva del fiume veder passare tutti i cadaveri».

 
Giovedì 11 Febbraio 2016, 12:35 - Ultimo aggiornamento: 11-02-2016 12:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP