Faida di camorra, l’allarme della Dda: «Troppe confessioni flop»

Venerdì 26 Novembre 2021 di Leandro Del Gaudio
Faida di camorra, l’allarme della Dda: «Troppe confessioni flop»

Perché non indicano dove si trovano i patrimoni accumulati dopo anni di attività illecita? Perché si limitano ad ammettere quanto è ampiamente dimostrato dalle indagini, senza però accusare complici e rivali negli affari illeciti?

Domande nel chiuso di un’aula di giustizia dove si sta celebrando il processo a carico di sette killer reo confessi. Anzi: sette presunti boss e esecutori materiali di un deltto, tutti riconducibili alla cosiddetta...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 17:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA