Ospedale Cardarelli, l'imbuto del pronto soccorso: «È di nuovo incubo barelle»

Mercoledì 4 Agosto 2021 di Melina Chiapparino
Ospedale Cardarelli, l'imbuto del pronto soccorso: «È di nuovo incubo barelle»

Scoppia di barelle l'ospedale Cardarelli, affollato ad ogni ora del giorno e della notte. Il pronto soccorso della cittadella sanitaria più grande del Sud Italia, è tornato sotto pressione per l'elevato numero di pazienti che vi sostano diversi giorni, prima del trasferimento nei reparti di destinazione. Varcata la soglia della palazzina Dea, il piano terra risulta completamente invaso da una distesa di lettighe tecniche, ovvero la versione...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 20:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA