Chiazza in mare tra Torre del Greco e Portici: sono gli scarichi della foce del Sarno

Domenica 30 Agosto 2020 di Paola Russo

Dalla foce del Sarno alle acque di Portici, il “tragitto” compiuto dalla scia di schiuma segnalata stamattina non lascerebbe troppi dubbi: si tratta di tensioattivi.

A chiedere immediatamente spiegazioni su quella sgradevole presenza segnalata e fotografa dai bagnanti è stato il sindaco Enzo Cuomo, allertato intorno alle 8. Coordinandosi con il comandante del Porto di Portici Raffale Falco, Cuomo ha poi chiarito anche ai cittadini la genesi di quella inquietante chiazza dinanzi la spiaggia delle Mortelle. 
 

Stamattina mi è giunta una segnalazione da parte di alcuni bagnanti della presenza di una lunga scia di schiuma nelle...

Pubblicato da Enzo Cuomo su Domenica 30 agosto 2020


In realtà su quella scia si erano già da giorni posati gli occhi dei militari della Guardia Costiera, dato che prima di approdare nelle acque porticesi, la macchia era stata avvistata al largo di Torre del Greco e poi di Ercolano.

La Capitaneria aveva quindi predisposto degli accertamenti specifici per vederci chiaro. E purtroppo il risultato è stato proprio di tensioattivi, che a detta del primo cittadino Cuomo, sarebbero  provenienti dagli scarichi della foce del Sarno, trasportati in mare dalle correnti. 

Insomma, una domenica di mare in parte rovinata per i porticesi, a causa di un irrisolto problema di inquinamento che riguarda ormai da anni il fiume Sarno e che nei giorni scorsi ha interessato anche Ercolano e Torre del Greco 

© RIPRODUZIONE RISERVATA