Choc a Pompei, tentano rapina in un B&B: una cliente riesce a chiamare il 112, quattro arresti

Domenica 9 Agosto 2020
A Pompei i carabinieri della compagnia di Torre annunziata hanno arrestato per tentata rapina 2 persone.

Sono le 4 del mattino e  5/6 persone a bordo di una punto blu con sopra un lampeggiante sono davanti al B&B “Villa Aurelia”. Indossano dei passa-montagna e delle casacche dei Carabinieri e entrano nell’albergo con la scusa che stavano cercando un latitante. 

LEGGI ANCHE Due banditi fanno irruzione in un ristorante: il titolare li disarma con un colpo di karate

Una volta entrati ammanettano 3 persone tra proprietario e suoi familiari e li segregano nel seminterrato dell’albergo. I malviventi – armati -  salgono al piano di sopra dove alloggiano 9 clienti. Uno di questi – una ragazza – ha sentito delle urla provenire dal seminterrato e terrorizzata riesce a chiamare il 112 poco prima che i rapinatori la immobilizzassero.

Il centralista dell’Arma ha immediatamente intuito la gravità e l’urgenza della richiesta di aiuto. In 2 minuti sono arrivate 5 pattuglie dei carabinieri di torre annunziata. Il “palo” ha visto i veri carabinieri ed ha chiamato i complici. Hanno tentato di fuggire ma 2 delinquenti sono stati subito arrestati. Poi è stato avviato un rastrellamento alla ricerca degli altri rapinatori con un massiccio numero di militari, un elicottero e le unità cinofile: cattiurate altre due persone che  si sono rese responsabili della tentata rapina nel B&B Villa Aurelia. Completamente recuperata la refurtiva: denaro contante, orologi e gioielli che sono stati restituiti alle vittime.
Nel corso delle operazioni sono state sequestrate 4 pistole (di cui due a salve), vario munizionamento, manette, casacche con la scritta Carabinieri, un Jammer, una “paletta” simile a quelle utilizzate dagli uomini dell’Arma, guanti, passamontagna e un’auto rubata, in cui era stato installato anche un lampeggiante.

I proprietari dell’albergo e i clienti hanno raccontato minuti di orrore interrotti grazie al sangue freddo di uno dei clienti dell’hotel, alla tempestività dell’operatore del 112 e dell'intervento delle pattuglie. I 4 arrestati sono stati tradotti al carcere in attesa di giudizio. Allo stato, sotto il coordinamento della procura di Torre, sono in corso le indagini per rintracciare ulteriori complici nella rapina. Ultimo aggiornamento: 19:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA