Napoli, colpo grosso a Santa Lucia: trafugati dipinti e gioielli per un milione e mezzo

Sabato 2 Febbraio 2019 di Giuseppe Crimaldi
I ladri sono andati a colpo sicuro. Chi è riuscito a introdursi nel lussuoso appartamento un tempo abitato da un noto e stimato avvocato civilista napoletano scomparso qualche anno fa sapeva bene il fatto suo. E a quanto pare, stando almeno alle prime risultanze investigative, ha avuto anche gioco facile neutralizzando persino serrature e porte blindate. Sono spariti così nel nulla preziosissimi dipinti, ma anche decine di gioielli di valore. Un colpo milionario.

L’ALLARME
Ieri mattina la scoperta, fatta da alcuni familiari dell’avvocato Carlo Lubrano. I quali, entrati nell’appartamento paterno di Santa Lucia, sono rimasti senza fiato nel vedere svuotate le pareti che ospitavano quadri d’epoca di inestimabile valore; spariti anche anelli, collane e altri monili preziosi. Un colpo da professionisti. È stata così chiamata la polizia. Sul posto sono giunti gli agenti del commissariato «San Ferdinando», che hanno raccolto la denuncia e constatato il furto. Indagini in corso a tutto campo. Gli investigatori sono convinti che chi è entrato in azione svaligiando l’appartamento sapesse bene che al suo interno era custodito un tesoro; l’avvocato Lubrano era un raffinato esperto di opere d’arte e un appassionato di dipinti: tra le opere trafugate ci sarebbero anche dei quadri firmati da Giacinto Gigante, da autori della Scuola di Posillipo ed altri noti artisti del diciottesimo e diciannovesimo secolo. 

 

PREZIOSI DIPINTI
Quelle gallerie erano ben note anche a tanti cultori e raffinati critici d’arte, che spesso facevano visita all’avvocato. Il civilista non faceva infatti mistero della propria passione e dei beni acquistati presso le più note case d’asta e negozi di antiquariato. C’è un particolare sul quale si soffermano gli investigatori: il furto potrebbe essere stato commesso non recentemente. E, forse, addirittura tra la fine di settembre e la metà di dicembre 2018. 
Ci sarà adesso un delicato lavoro di ricostruzione: la polizia sta cercando di acquisire anche documenti fotografici dei quadri e dei gioielli spariti nel nulla. Il valore delle opere e dei monili trafugati supererebbe, come detto, il milione e mezzo di euro.

SECONDO COLPO
E, sempre nella giornata di ieri, si è registrato un altro inquietante furto in appartamento. Intorno a mezzogiorno un professionista residente in piazza Gabriele D’Annunzio - nel cuore di Fuorigrotta e a due passi dalla Curva A dello stadio San Paolo, dunque in una zona sempre frequentatissima - rientrando nel suo appartamento ha avuto una bruttissima sorpresa: qualcuno vi si era introdotto, riuscendo a portar via 40mila euro in contanti. Anche in questo caso indagini in corso da parte della polizia di Stato.Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio, 16:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA