Napoli, colpo grosso a Santa Lucia: trafugati dipinti e gioielli per un milione e mezzo

di Giuseppe Crimaldi

0
  • 517
I ladri sono andati a colpo sicuro. Chi è riuscito a introdursi nel lussuoso appartamento un tempo abitato da un noto e stimato avvocato civilista napoletano scomparso qualche anno fa sapeva bene il fatto suo. E a quanto pare, stando almeno alle prime risultanze investigative, ha avuto anche gioco facile neutralizzando persino serrature e porte blindate. Sono spariti così nel nulla preziosissimi dipinti, ma anche decine di gioielli di valore. Un colpo milionario.

L’ALLARME
Ieri mattina la scoperta, fatta da alcuni familiari dell’avvocato Carlo Lubrano. I quali, entrati nell’appartamento paterno di Santa Lucia, sono rimasti senza fiato nel vedere svuotate le pareti che ospitavano quadri d’epoca di inestimabile valore; spariti anche anelli, collane e altri monili preziosi. Un colpo da professionisti. È stata così chiamata la polizia. Sul posto sono giunti gli agenti del commissariato «San Ferdinando», che hanno raccolto la denuncia e constatato il furto. Indagini in corso a tutto campo. Gli investigatori sono convinti che chi è entrato in azione svaligiando l’appartamento sapesse bene che al suo interno era custodito un tesoro; l’avvocato Lubrano era un raffinato esperto di opere d’arte e un appassionato di dipinti: tra le opere trafugate ci sarebbero anche dei quadri firmati da Giacinto Gigante, da autori della Scuola di Posillipo ed altri noti artisti del diciottesimo e diciannovesimo secolo. 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 2 Febbraio 2019, 23:01 - Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio, 16:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP