Coronavirus a Somma Vesuviana:
«16 casi, bonus spesa via Whatsapp»

Mercoledì 1 Aprile 2020
«Registriamo ben 16 casi di Coronavirus in paese. Questa mattina si sono visti assembramenti per chiedere il bonus spesa. Non è possibile. Non si può uscire!». È l'appello del sindaco di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno. «Per la richiesta del modello - sottolinea Di Sarno - e per l'invio dell'intera documentazione abbiamo avviato un numero Whatsapp 370 1548285. Inviare una foto chiara e leggibile del modulo e dei documenti di riconoscimento. In circa 12 ore sono giunte ben 200 richieste. Tutte le informazioni sono anche sul sito del Comune o collegandosi alla mia pagina Facebook. Può accedere a questa misura chi ha avuto una chiusura o sospensione di attività lavorativa propria o svolta in qualità di dipendente, chi non riceve ammortizzatori sociali in assenza totale di altre forme di sostentamento. La richiesta può essere presentata o tramite posta elettronica a ambiton22 libero.it o ancora tramite pec a responsabile.po7 pec.sommavesuviana.info o tramite Whatsapp. È escluso chi ha già una prestazione e chi ha un reddito medio - alto».

LEGGI ANCHE Coronavirus a Napoli, sui social i nomi dei positivi: al via la guerra della privacy

«Sta funzionando - osserva il sindaco - la catena di solidarietà messa in campo dalle associazioni, con i parroci, Protezione Civile e Croce Rossa. Stiamo aiutando tutte le famiglie soprattutto con anziani per quanto riguarda la consegna a domicilio della spesa acquistata ma stiamo aiutando ancora di più le famiglie che il coronavirus ha portato in emergenza economica. Una grande catena di solidarietà sul doppio binario: da una parte il ritiro della spesa per tutti coloro i quali non vogliono uscire di casa e a mio parere fanno bene. Dall'altra stiamo aiutando con Conto Famiglia, Pacco Sospeso al carrello dei supermercati ed ora il Bonus Spesa tutti coloro i quali sono anche in emergenza economica. C'è mano tesa a tutti!». Infine un appello alla cittadinanza: «È vietato fare passeggiate. Non si può e non si devono fare passeggiate! Vietati tutti gli assembramenti. Continuo - ha concluso Di Sarno - a consigliare di uscire al massimo una persona per famiglia ed una volta ogni 15 giorni. Siamo arrivati a ben 16 casi di Coronavirus e non sono pochi per Somma Vesuviana. Ritengo sempre necessario l'esercito. In città è arrivata la Polizia Provinciale a supporto delle forze che sono sul campo e che stanno facendo un grande lavoro. Sono pronto a denunciare chi non rispetterà le norme».
© RIPRODUZIONE RISERVATA