Covid a Napoli: «Io, cassiera in prima linea; tanti rischi e zero tutele»

Venerdì 9 Aprile 2021 di Antonio Menna
Covid a Napoli: «Io, cassiera in prima linea; tanti rischi e zero tutele»

«Prima della vaccinazione, la Regione dovrebbe metterci a disposizione uno psicologo. Viviamo da un anno nel terrore, siamo stremati». Lina Mollo, 58 anni, da 25 cassiera in un supermercato, racconta il dramma della prima linea nel rischio del contagio. Oggi lavora in via Argine. «Chi è più esposto al virus del lavoratore di un supermercato? - dice - Noi siamo invasi da una marea di persone, non credo esista un lavoratore che incontri più...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 10 Aprile, 09:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA