Duplice omicidio nella faida di camorra a Ercolano, il manette il reggente del clan Ascione

di Francesca Mari

0
  • 253
ERCOLANO - Duplice omicidio nel 2005 ai danni di due uomini dei Birra: scoperti i responsabili e mandanti. I carabinieri della compagnia di Torre del Greco, agli ordini del capitano Emanuele Corda, hanno dato esecuzione a un decreto di fermo emesso dalla direzione Direzione Distrettuale Antimafia partenopea e dalla Procura per i minorenni di napoli a carico di Michele Ascione, un sorvegliato speciale 36enne di Ercolano ritenuto attuale reggente dell’omonimo clan e di M.A. 29enne, in atto detenuto al 41 bis per altri reati, elemento dello stesso sodalizio criminale; entrambi gli indagati sono ritenuti mandanti ed esecutori di un duplice omicidio di camorra perpetrato nel 2005.

Il provvedimento è stato deciso durante indagini condotte avvalendosi di dichiarazioni di collaboratori di giustizia, poi riscontrate da attività tecniche dei carabinieri. Si tratta del duplice omicidio di Luigi Boccia e Pasquale Maiorano, affiliati al clan contrapposto dei   Birra uccisi il 28 giugno 2005 ad Ercolano durante la lotta tra i 2 clan per acquisire il controllo degli affari illeciti sul territorio.

Il provvedimento è stato convalidato e per entrambi è stata disposta la custodia in carcere.
Martedì 5 Dicembre 2017, 11:56 - Ultimo aggiornamento: 05-12-2017 12:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP