Terra dei fuochi, controlli diffusi tra Napoli e Caserta: numerosi sequestri, denunce e sanzioni

Venerdì 15 Ottobre 2021
Terra dei fuochi, controlli diffusi tra Napoli e Caserta: numerosi sequestri, denunce e sanzioni

Nella giornata del 14 Ottobre è stata effettuata nei Comuni di Napoli e Caserta, un’operazione di controllo straordinario interforze contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali.

Prosegue lo sforzo di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti provenienti da utenze domestiche, industriali e agricole, mirato anche alle discariche abusive, secondo la pianificazione stabilita con il coordinamento della prefettura di Napoli con la prefettura di Caserta, le due questure e con le altre forze di polizia delle provincie, in base alla programmazione proposta dall’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della cabina di regia “Terra dei fuochi”.

Nell’attività di controllo e nella ricerca informativa degli obbiettivi vede impiegato l’assetto Raven (droni dell’esercito italiano specializzati nella ricerca informativa) e il Roan guardia di finanza di Napoli con sorvoli aerei a supporto delle attività operative sul terreno nell’individuare aree destinate a sversamenti illeciti e possibili attività riconducibili.

A tal proposito tali aree individuate e segnalate in fase di coordinamento, in seguito ad una analisi delle immagini per il completamento delle informazioni, hanno portato al conseguimento di risultati operativi nella giornata odierna.

Video

Partecipavano all’operazione interforze 25 equipaggi per un totale di 56 unità, nelle località e nei siti in cui abitualmente vengono abbandonati e quindi conferiti in modo illecito i rifiuti sul territorio, controllando 14 attività imprenditoriali e commerciali di cui due sequestrate, 50 persone identificate, di cui nove denunciate e tre sanzionate, due veicoli controllati, 7.220 mq di aree sequestrate, rifiuti non pericolosi sequestrati 1.040 Mc, sanzioni comminate pari a 10.700 euro.

Nei giorni precedenti (dall’11 al 13 ottobre), inoltre, sono state effettuate le seguenti attività di “secondo livello”, cioè operate da pattuglie interforze dell’esercito italiano contingente “Terra dei fuochi” e da pattuglie dei diversi corpi di polizia locale (municipale o metropolitana) coinvolti per territorio, oltre, caso per caso, altre forze di polizia ovvero corpi specializzati (quali liIspettorato repressione frodi):

A Somma Vesuviana sette persone identificate, sette veicoli controllati, a Marano di Napoli sette persone identificate, sei veicoli controllati.

A Torre del Greco sequestrata un’area di circa 1.303 Mq con rifiuti speciali e non, il proprietario  denunciato per gestione e stoccaggio illecita di rifiuti.

A Cancello ed Arnone 15 persone identificate, 12 veicoli controllati mentre a Grazzanise 19 persone identificate, di cui 15 sanzionate, 19 veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di 2460 euro.

A Cardito 9 persone identificate di cui una sanzionata, quattro veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di 898 euro. 

Sono invece 30 le persone identificate di cui 1 sanzionata, 30 veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di 138 euro a Cicciano.

A Marcianise 12 persone identificate di cui 2 sanzionate, 12 veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di 215 euro.

Invece a San Tammaro 10 persone identificate di cui 6 persone sanzionate, 10 veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di 457 euro.

A Napoli controlli presso 2 attività commerciali: 1 persona identificata e sanzionata, 9 veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di 19mila150 euro.

LEGGI ANCHE Emergenza rifiuti: ricorso dei Comuni di Giugliano e Qualiano contro un nuovo impianto a Ponte Riccio

A Quarto  4 persone identificate di cui 1 sanzionata, 3 veicoli controllati, sanzioni comminate per un totale di 42 euro.

A Sant’Antimo controlli presso un venditore di pneumatici e un rivenditore con deposito materiale. Sequestrate le due attività,  identificate e denunciate 2 persone, aree sequestrate per 450 Mq, sanzioni comminate per un totale di 10mila euro.

Infine ad Arzano controlli presso un autolavaggio ed una carrozzeria, la carrozzeria è risultata abusiva, 12 persone identificata e denunciate, aree sequestrate 100 Mq e rifiuti pericolosi sequestrati 40 Mc, 12 persone identificate di cui 1 sanzionata e denunciata, 6 veicoli controllati. Al termine dell’attività sanzioni comminate per un totale di 37mila126 euro.

 

Ultimo aggiornamento: 15:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA