Rifiuti, cinque misure interdittive
per l'ex discarica di Puglianello

Giovedì 14 Ottobre 2021
Rifiuti, cinque misure interdittive per l'ex discarica di Puglianello

Cinque misure interdittive sono state applicate dal gip del Tribunale di Benevento, su richiesta della locale Procura della Repubblica, al termine di una inchiesta dei carabinieri forestali sui lavori di bonifica e messa in sicurezza permanente della ex discarica comunale Rsu di Puglianello, finanziati con fondi della Regione Campania di derivazione europea.

Emesso inoltre anche un decreto di sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, avente ad oggetto un importo complessivo di oltre 750mila euro ritenuto essere il profitto del reato di truffa aggravata provvisoriamente contestato nonché del relativo illecito amministrativo dipendente da reato, per il quale anche tre imprese sono coinvolte nelle indagini. I provvedimenti adottati consistono nella sospensione per 12 mesi dall'esercizio di un pubblico ufficio o servizio disposta per un dipendente comunale e direttore dei lavori del comune di Puglianello, mentre il divieto temporaneo per 12 mesi di contrattare con la pubblica amministrazione e di esercitare l'attività professionale e di imprese o uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese è stato deciso per i titolari delle aziende che hanno realizzato l'opera e della società che si è occupata del trasporto di rifiuti.

È stato poi notificato il divieto temporaneo per 12 mesi di esercitare l'attività professionale e di imprese o uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese anche per il capo cantiere dell'impresa esecutrice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA