Fase 2 a Napoli, riapre il bosco di Capodimonte: un migliaio tra i viali

Lunedì 18 Maggio 2020

Napoli ritrova il suo Bosco: sono stati circa un migliaio i partenopei che hanno voluto trascorrere qualche ora nel Real Bosco di Capodimonte (68 ettari complessivi) nell'arco dell'intera prima giornata di riapertura. Per loro anche delle novità: sono stati recuperati 24 ettari in più e 14 chilometri di viali, impiantati 1000 tra alberi e arbusti. Rigide le misure di contenimento antiCovid-19: mascherina e distanziamento sociale, divieto di assembramento e di rispettare i viali e le aree dedicate alla passeggiata, al jogging e alla pedalata in bici.

LEGGI ANCHE Fase 2, De Luca: «Campania sicura, ora puntiamo a far crescere turismo e spettacoli»

Restituito al pubblico il settecentesco Giardino Tardo-barocco, riportato alla sua forma originale dopo i danni del 2018.I lavori di restauro e riqualificazione paesaggistica che non si sono mai fermati continueranno anche nei prossimi mesi. Ai varchi con la nuova segnaletica anche un testo di benvenuto del direttore Sylvain Bellenger che invita a tenere comportamenti responsabili e ad osservare scrupolosamente le regole sanitarie. Vietati i pic-nic in qualsiasi area così come praticare attività sportiva o andare in bici sul Belvedere, nell'area adiacente la Reggia (il museo riaprirà il 2 giugno) o nelle altre area destinate unicamente alla passeggiata (colore verde).

I runners devono indossare la mascherina ai varchi, per entrare e uscire dal Bosco con andatura da passeggio, possono toglierla unicamente sul «percorso vita» (1,4 chilometri) indicato in azzurro sulla mappa. Si può andare in bici, con obbligo di mascherina, con andatura moderata lungo il percorso indicato sulla mappa di colore arancione rispettando il distanziamento di 2 metri. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA