Guerra tra clan alla periferia di Napoli, arrestati i killer dei fratelli Girardi

0
  • 251
Cinque pregiudicati sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Napoli, che ha ricostruito, sulla base di dichiarazioni di collaboratori di giustizia, tre omicidi commessi tra il 2006 e il 2009 nell'ambito della guerra tra i clan per il controllo del traffico di droga ad Arzano e nell'area a Nord di Napoli. Renato Napoleone, e Marko Hudelka, entrambi di 36 anni, sono accusati dell'omicidio dei fratelli Ciro e Domenico Girardi, avvenuto il 3 giugno 2006.

Il duplice omicidio - secondo quanto emerso dalle rivelazioni dei collaboratori di giustizia e dalle indagini coordinate dalla Dda - fu commesso per imporre ad Arzano il dominio del clan Amato-Pagano ai danni del clan Di Lauro, al quale i fratelli Girardi erano affiliati. Cesare e Carmine Pagano, di 50 e 35 anni, ed Oreste Sparano, 33 anni, sono accusati dell' omicidio di Marco Maisto e Giovanni Irollo, avvenuto a Melito il 17 giugno 2006.

I tre omicidi sarebbero stati decisi nel quadro di un' epurazione interna al clan Amato-Pagano nei confronti del gruppo Maisto, responsabile dell' omicidio dei fratelli Girardi, ma divenuto insubordinato. Cesare Pagano è infine accusato dell' omicidio di Antonio Matrullo, ritenuto un killer del clan Amato-Pagano, avvenuto il 26 Giugno 2009. Matrullo - secondo quanto emerso dalle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia, riscontrate dagli investigatori - fu ucciso perchè in polemica con i vertici del clan. 
Martedì 5 Febbraio 2019, 15:54 - Ultimo aggiornamento: 05-02-2019 18:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP