Infarto, cinque ore in barella: la moglie lo porta in taxi in un altro ospedale

di Ettore Mautone

  • 4024
Colto da un infarto un uomo è rimasto per cinque ore in codice giallo al pronto soccorso dell'ospedale del mare su una barella del triage in attesa di una diagnosi certa e della presa in carico da parte dei sanitari di guardia all'accettazione di Napoli est. L'intervento terapeutico salvavita sull'uomo, con l'impianto in emodinamica di alcuni stent per ripristinare il flusso sanguigno nelle arterie coronarie ostruite, è stato poi effettuato altrove, all'ospedale di Pozzuoli, prima e a quello di Aversa dopo, dove la moglie del paziente, infermiera di professione, accortasi della gravità della situazione clinica, ha deciso di trasferire il congiunto. Al perdurare dell'attesa, visto che da troppo tempo nessuno controllava i parametri vitali dell'uomo, accortasi che la situazione clinica rischiava di precipitare a mezzanotte e mezza ha chiamato un taxi e si è diretta a Pozzuoli.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 6 Maggio 2019, 07:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP