Scampia, un'intera famiglia di pusher in otto abitazioni del Comune

ARTICOLI CORRELATI
di Daniela De Crescenzo

2
  • 147
Secondo gli inquirenti per anni sono stati i gestori dello spaccio nella Vela Celeste per conto del clan Leonardi. Cinque tra fratelli, sorelle e cugini abitano in appartamenti dei nuovi comparti di edilizia popolare di Scampia e adesso chiedono altri tre alloggi. Se verrà applicata la delibera approvata dalla giunta comunale il 22 gennaio, ne otterranno altri due. Forse, se la norma verrà interpretata alla lettera, li otterranno tutti e tre. E fanno otto: tutte case pagate dagli enti pubblici.

È solo il caso più evidente tra i tanti che raccontano come spacciatori e trafficanti abbiano tenuto per decenni in scacco un quartiere. E come, nonostante le ondate di arresti e la ribellione della società civile, provino ancora a controllare il territorio.
 

La storia comincia trenta anni fa quando i due fratelli C. M. e A. M. occupano due abitazioni a Scampia. Tutti e due sposati, hanno famiglie normali e A. M. lavora anche per un'azienda pubblica. Ma nella Vela Celeste, dove si sono sistemati, governa Antonio Leonardi, uno degli azionisti della «droga Spa» che fa capo a Paolo Di Lauro e Raffaele Amato. L'eroina prima e la cocaina poi scorrono a fiumi: c'è chi la lavora, chi prepara i «cilindretti», chi la vende. Lì dentro «faticano» tutti. E anche G. M., la moglie di C. M., ha il suo da fare: entra nella filiera della droga portando in dote un carico di figli che appena maggiorenni cominciano a entrare e uscire dalla galera. Anche i cugini non rinunciano al precario benessere procurato dalla coca e ottengono un posto dal clan. Davanti alla Vela (ma la stessa cosa succede in tutte le piazze di Scampia) le code dei tossici diventano sempre più lunghe, e la famiglia M. conosce un certo benessere.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 8 Febbraio 2018, 09:10 - Ultimo aggiornamento: 08-02-2018 19:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-02-08 10:34:47
adesso che sanno chi sono dovrebbero buttarli fuori
2018-02-08 10:27:56
...ssst, non disturbate il (i) "manovratore/i" svolgendo "tutte" le pieghe sapientemente avvolte: lasciatele così come sono, all'apparenza ignote con buona pace degli "amici" che ingrassano; E' la "nota" dieta mediterranea!

QUICKMAP