Massa Lubrense, trasferiti in due centri di accoglienza di Napoli
gli immigrati sbarcati martedì pomeriggio alla baia di Ieranto

Giovedì 19 Novembre 2020 di Antonino Siniscalchi
Immigrati

MASSA LUBRENSE - Hanno lasciato questa mattina la Sala delle Sirene del Comune di Massa Lubrense per essere trasferiti in due centri di accoglienza di Napoli. I sedici immigrati, tra loro due donne e due minori, provenienti da Iran e Iraq, di etnia curda, sono apparsi tranquilli. I due minori sono stati accompagnati da una pattuglia della polizia municipale, con l'assistente sociale; gli altri con un minibus.

LEGGI ANCHE Migranti sbarcati alla Baia di Ieranto, sono tutti negativi al Covid

Il loro "soggiorno", tra il borgo di Nerano e la Sala delle Sirene è stato costantemente monitorato da carabinieri e vigili urbani, con la massima assistenza e solidarietà dell'amministrazione comunale, con il sindaco Lorenzo Balducelli e la delegata ai Servizi sociali, Mina Minieri. Le operazioni di identificazione, effettuate presso la sede del commissariato di Sorrento, con il supporto del mediatore culturale come interprete, si sono protratte fino a tarda notte. A loro carico non sono emerse particolari pendenze giudiziarie. Hanno manifestato l'orientamento di voler usufruire dei benefici previsti per l'asilo politico.

Questa mattina hanno avuto la colazione, così come sono stati consegnati regolarmente pasti a pranzo e cena. Intanto, proseguono le indagini per accertare le circostanze che li hanno portati all'approdo alla baia di Ieranto. 

Ultimo aggiornamento: 13:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA