Morto monsignor Angerami,
addio al vescovo ausiliare di Napoli

0
  • 941
È morto mons. Salvatore Angerami, vescovo ausiliare di Napoli, rettore del Seminario arcivescovile e moderatore della Curia. Ne dà notizia, in una nota, l'arcivescovo cardinale Crescenzio Sepe, «a nome di tutta la Diocesi e della famiglia dell'amato confratello nell'Episcopato». «Lunga e inesorabile» la malattia che mons. Angerami «ha sopportato con cristiana rassegnazione e con lucidità estrema, affidandosi alla misericordia di Dio e senza mai venire meno ai doveri propri di vescovo». Aggiunge Sepe: «Fino alla fine del suo calvario, ha seguito i seminaristi con paterna premura e con la responsabile delicatezza di chi è chiamato a formare giovani che hanno scelto la strada del sacerdozio». «Malgrado fosse provato e costretto nel letto della dura sofferenza, sabato 29 giugno con gioia si è reso partecipe, attraverso foto e video, della sacra ordinazione di 13 nuovi sacerdoti, da lui amorevolmente accompagnati in questi anni». La camera ardente è stata allestita nella Chiesa Madre del Seminario Maggiore in viale Colli Aminei dove sarà possibile rendere omaggio a mons. Angerami a partire dalle 11 e fino alle 22 di oggi. I funerali si terranno alle 11 di domani nella Chiesa Cattedrale, presieduti da Sepe. Concelebranti gli altri due vescovi ausiliari di Napoli mons. Lucio Lemmo e mons. Gennaro Acampa, con la partecipazione di altri vescovi della Campania. Il corpo di Angerami verrà tumulato nella Prima Cappella Immacolata Concezione a Borgo Loreto, situata nel Cimitero Nuovo di Poggioreale. Angerami era nato a Napoli il 26 novembre 1956. Prima di diventare sacerdote il 22 giugno 1997, aveva svolto la professione di ingegnere. Era stato parroco della Chiesa di San Gennaro al Vomero e vicario episcopale. Venne nominato vescovo ausiliare di Napoli il 27 settembre 2014.
Domenica 7 Luglio 2019, 10:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP