Rissa e coltelli a Pozzuoli, Alessandro morto per difendere la moglie: fermato lo zio della donna. Il suocero ucciso da un infarto dopo una lite tra parenti

Lunedì 12 Luglio 2021 di Gennaro Del Giudice
Rissa e coltelli a Pozzuoli, Alessandro morto per difendere la moglie: fermato lo zio della donna. Il suocero ucciso da un infarto dopo una lite tra parenti

È morto per difendere la moglie Imma dalle coltellate dello zio, Alessandro Cristian Amato, il 46enne ucciso sabato pomeriggio con un fendente al cuore. L’assassino nella notte di domenica è stato fermato dai carabinieri nel pronto soccorso dell’ospedale “San Paolo” di Fuorigrotta con l’accusa di omicidio volontario. Si tratta di Ciro Iovino, 63 anni, dipendente del Comune di Pozzuoli presso la circoscrizione di Agnano-Pisciarelli. Il cerchio...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 18:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA