Movida a Napoli, i controlli: multe e sequestri
a Fuorigrotta, Vomero e in centro

Lunedì 13 Dicembre 2021
polizia locale

Nella giornata di ieri, in concomitanza con la partita di calcio tra Napoli ed Empoli, la polizia locale ha predisposto mirati servizi finalizzati a garantire la sicurezza in materia di Covid ed il rispetto delle regole del codice della strada in particolare lungo l’anello esterno dello stadio Diego Armando Maradona. 13 i controlli effettuati alle attività commerciali ambulanti, ed in tre casi si è proceduto al sequestro della merce posta in vendita. 75 i controlli effettuati per la verifica dei green pass, 50 ai clienti delle attività di ristorazione operanti nell’immediato perimetro esterno allo stadio, 25 al personale delle attività stesse.

Cinque i soggetti sanzionati e deferiti all’autorità giudiziaria competente perché sorpresi ad esercitare l’esercizio dell’attività di parcheggiatore abusivo. 60 i verbali elevati per infrazione al codice della strada ad altrettanti autoveicoli trovati in sosta irregolare e di questi tre prelevati con il carro attrezzi per grave intralcio alla circolazione. Numerosi gli interventi effettuati per il controllo delle norme che regolano la movida cittadina.

Video

Al Vomero sono stati effettuati undici controlli a locali e ad attività imprenditoriali tra cuibar, locali, pizzerie: elevati nove verbali per occupazione abusiva di suolo pubblico, per la mancata differenziazione dei rifiuti e per la diffusione di musica senza la necessaria autorizzazione di impatto acustico; in due occasioni è stata sequestrata a venditori ambulanti merce esposta alla vendita. Sul fronte dei controlli finalizzati al trasporto ed alla permanenza dei turisti in città, gli agenti appartenenti al nucleo turistico della polizia locale hanno effettuato verifiche sui taxi e ncc nonché sulle attività recettive su tutto il territorio.

LEGGI ANCHE Movida a Napoli, controlli della polizia municipale: multe e denunce da Chiaia al Vomero

Tra via Medina e via San Carlo sono state ritirate due licenze taxi per svolgimento servizio al di fuori del turno assegnato, all'aeroporto un taxi è stato sanzionato per sosta a scopo di noleggio mentre in piazza Nicola Amore un tassista è stato sanzionato per mancanza del green pass con una sanzione pari ad 280 euro. Altri tre tassisti sono stati verbalizzati perché stavano prelevando passeggeri senza rispettare la distanza di meno 100 metri dagli appositi posteggi, così come prevede la normativa.

In via San Carlo un tassista è stato sanzionato perché non rilasciava la ricevuta su percorso a tariffa fissa, con una sanzione pari ad 86 euro. 43 gli autobus turistici controllati e, tra questi, otto sono stati sanzionati per la mancanza si autorizzazione, uno per la revisione scaduta ed infine un altro posto a sequestro perché, oltre alla revisione scaduta, non era nemmeno coperto da assicurazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA