Movida a Napoli, locali chiusi
e sanzionati nel centro storico

Sabato 13 Novembre 2021
Movida a Napoli, locali chiusi e sanzionati nel centro storico

Movida al centro dei controlli. Poliziotti, carabinieiri, finanzieri e vigili impegnati nei controlli assieme al personale della Asl di Napoli. In azione nel centro storico e in particolare in via Cisterna dell’Olio, in vico Quercia, in calata Trinità Maggiore, in via dei Carrozzieri a Monteoliveto, in piazza Bellini, in piazza del Gesù, in via San Sebastiano, in via San Pietro a Majella, in via Santa Maria di Costantinopoli, in via Santa Chiara e nelle strade limitrofe. Identificate 275 persone, 26 su  51 veicoli rimossi per sosta vietata, 4 sottoposti a sequestro amministrativo e 4 sottoposti a fermo amministrativo, 52 violazioni del Codice della Strada contestate per divieto di sosta, mancanza della revisione periodica, guida senza patente e  mancata copertura assicurativa. Più sei sanzioni amministrative elevate, di cui due per mancanza della certificazione verde, il Green pass, una per mancato controllo del “green pass” e tre per violazione delle norme sull’igiene e la sicurezza alimentare per un totale di 4800 euro di sanzioni.

Gli operatori hanno controllato 40 esercizi commerciali, di cui uno è stato sanzionato in via Cisterna dell’Olio poiché il titolare era sprovvisto del Green pass, disponendone la chiusura per un giorno. Un altro in Calata Trinità Maggiore e un altro ancora in via Ecce Homo avevano somministrato bevande alcoliche oltre l’orario consentito in violazione dell’ordinanza regionale relativa alle misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19: chiusura per 3 giorni e multe anche per 3 avventori intenti a consumare bevande alcoliche all’interno dei locali oltre l’orario consentito.

Video


Inoltre, è stata disposta la sospensione di somministrazione temporanea di carattere igienico-sanitario ad un esercizio commerciale in via San Sebastiano e sequestrata la cucina di un’attività commerciale in piazza Bellini.
Ad alcuni dei locali sono state imposte 97 prescrizioni e 4 diffide di carattere igienico-sanitario. Infine, in via Cesare Battisti e in via Maria Longo sono stati controllati e denunciati C.T. e M.D.P, napoletani di 46 e 60 anni con precedenti di polizia, perché sorpresi nuovamente ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo; ai due è stato altresì notificato un ordine di allontanamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA