Napoli, scandalo Asìa: netturbini gettano i rifiuti in strada

Domenica 26 Settembre 2021 di Elena Romanazzi
Napoli, scandalo Asìa: netturbini gettano i rifiuti in strada

Invece di rimuovere i rifiuti li spargono per terra con i piedi. Sono gli operatori dell'Asìa immortalati dalle telecamere di un esercizio commerciale di corso Vittorio Emanuele. Un video choc dove si vede l'azione di due operatori. Tutto il contrario di quello che dovrebbero fare. La video denuncia è arrivata al consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli che chiede all'azienda di «prendere provvedimenti esemplari nei confronti dei due operatori e degli altri eventualmente presenti». La presidente dell'Asìa, Maria De Marco, considera l'episodio solo «un incidente» perché «mancava il sacchetto porta rifiuti e appena il bidone è stato aperto è caduto tutto per terra».

Per rendere più ordinato il corso è stato costituito un apposito comitato composto da circa 120 esercenti. Hanno avuto più bidoni anche se lamentano che «non vengono svuotati tutti i giorni ma solo ogni quattro giorni e certo non manca il cattivo odore dal momento che viene buttato di tutto anche i sacchetti con le cacche dei cani». Ma arrivare di mattina presto al negozio e trovare il contenuto dei bidoni sparsi per strada è cosa diversa, dover mettersi a pulire è avvilente, spiegano «dal momento che paghiamo la tassa sui rifiuti, non è questo un servizio accettabile». Nel video si vede un primo operatore che apre il cestino, lo svuota a terra e con i piedi sparge i rifiuti lungo tutta la strada. Sopraggiunge un altro operatore alla guida di un mezzo che osserva la scena. Poi vanno via. «Si tratta di un gesto inqualificabile - tuona Borrelli - per il quale chiedo all'azienda di prendere provvedimenti severi nei confronti di questi due lavoratori e degli altri eventualmente presenti. Sono sicuro che in questo periodo di grande crisi occupazionale sono in tanti che vorrebbero il loro posto per lavorare onestamente. Chiedo altresì che vengano fatti controlli serrati per verificare se si tratti di un caso isolato oppure se si verifichino casi analoghi in città».

Video

La stagione estiva non è stata facile sul fronte dei rifiuti a Napoli. Poco personale disponibile, periodi di ferie, molte volte i bidoni destinati a gettare l'immondizia sono rimasti pieni anche in zone della città maggiormente frequentate dai turisti. Da Posillipo alle periferie non è stato un belvedere. Maria de Marco, presidente dell'Asìa, di fronte a questi episodi che vengono denunciati dai cittadini non resta indifferente. Il video divulgato dal consigliere Borrelli è stato - spiega - già inviato agli operativi e visionato dettagliatamente. Sanzioni in vista? «Se ci fosse stata l'intenzionalità avremmo agito, ma i fatti sono andati in modo diverso». «Dalle immagini - spiega De Marco - si vede chiaramente che una volta aperto lo sportello cadono i rifiuti perché manca il sacchetto e gli operatori per non lasciarli sul marciapiede li spingono con i piedi verso la strada». Ma non è una operazione automatica rimuovere i rifiuti e mettere il sacchetto nuovo? «Esattamente così - aggiunge De Marco - ora il vero problema è capire perché non c'era il sacchetto lì dentro, non c'è stata intenzionalità, quello che sembra un atto di teppisti in realtà è solo un incidente sul lavoro, sul quale comunque cercheremo di comprendere come mai il bidone fosse privo del sacchetto». 

Ultimo aggiornamento: 27 Settembre, 07:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA