Napoli, il business delle ambulanze: «All'ospedale Loreto Mare lo gestiscono anche i vigilantes»

di Ettore Mautone

6
  • 354
Dopo aver denunciato nei mesi scorsi un sistema di collusione tra infermieri, singoli operatori sociosanitari, addetti alle pulizie e in alcuni casi anche medici - che avrebbero favorito in un modo o nell'altro un'unica ditta di trasporto infermi in ospedale - Adolfo Tovecci, imprenditore dell'azienda di ambulanze private Sanitax, ora punta il dito contro alcune guardie particolari giurate che, a suo dire, in molti ospedali di Napoli, favorirebbero anch'essi la presenza di operatori dell'unica ditta concorrente già oggetto, nel marzo scorso, di una dettagliata denuncia da parte dell'imprenditore, a seguito delle gravi minacce subite da un suo familiare che lavorava presso l'ospedale dei Pellegrini. Fatti su cui indaga la Procura di Napoli e la Direzione distrettuale antimafia.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 2 Settembre 2019, 07:00 - Ultimo aggiornamento: 02-09-2019 16:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-09-02 19:42:55
Picchiorosso ha centrato benissimo con buona sintesi l'atavico problema dei napoletani in un miscuglio di illegalità con profonde radici di zero cultura civile. Napoli non uscirà da tale condizione, non risorgerà e sarà sempre più invivibile. Inutile fare elenco dei diritti negati...basta camminare tra centro e periferia e accorgersi come il diritto alla "dignità" è irraggiungibile e negato.
2019-09-02 16:02:49
1992, Io speriamo che me la cavo, 27 ANNI FA, si denunciava lo stesso scandalo, ad oggi tutto invariato!
2019-09-02 11:11:15
Giurati si, di guardia nemmeno l'ombra.
2019-09-02 10:37:30
il problema dei napoletani è culturale, non politico. Cultura sociale significa rispetto delle regole, dei doveri, delle responsabilità familiari e comunitarie. A Napoli regna a tutto campo e in tutti gli strati sociali una diffusa illegalità, una corruzione, piccola e grande che unita ad una atavica inefficienza ed incapacità diventa il mix perfetto per vivere male. risultato : Napoli è ultima in Italia nella classifica della vivibilità...da anni. E' indubbio che a questo degrado contribuisce una grande partecipazione di massa. E pensare che tutti questi corrotti , piccoli e grandi, hanno figli e nipoti ai quali hanno già tracciato un percorso di vita e di lavoro o fuori città o nello spaccio di droga.
2019-09-02 09:32:08
la piovra....

QUICKMAP