Tuta blu e passamontagna, il comandante Alfa tra i banchi del Vomero

Mercoledì 27 Febbraio 2019
Volto coperto da passamontagna e con indosso la tuta blu, il comandante Alfa, co-fondatore del Gruppo d’Intervento Speciale dell’Arma dei Carabinieri ha incontrato oggi gli allievi dell’Istituto comprensivo Statale “Cesare Pavese” del Vomero. Il comandante Alfa, nome in codice utilizzato per non svelare la sua identità, servitore dello Stato dal curriculum impressionante, ha raccontato agli studenti le sue «missioni segrete» che lo hanno portato a vivere nell'ombra per affermare la legalità conducendo importantissime operazioni. L’appuntamento è rientrato nell’ambito dei progetti relativi alle tematiche riguardanti la legalità e la sicurezza, che l’ICS “Cesare Pavese” periodicamente promuove, coinvolgendo i giovani contro fenomeni molto diffusi quali la droga e il cyber bullismo. L'obiettivo dell'incontro è stato quello di far conoscere agli studenti l'esperienza di chi ha partecipato in modo attivo alla lotta alla criminalità nazionale ed internazionale, avvicinandoli ai valori della legalità che è alla base della formazione educativa adolescenziale. Dopo i saluti della dirigente scolastica Caterina Cernicchiaro, c’è stato l’intervento dell’avvocato Giuseppe De Vita, avvocato di diritto militare, nonché carabiniere in congedo. L’incontro è stato moderato dalla professoressa Pasqualina Carafa, docente dell’Istituto.

All’incontro hanno partecipato, altresì, varie componenti dell’Arma dei carabinieri e della polizia di Stato, nonché una delegazione della Scuola Militare Nunziatella. © RIPRODUZIONE RISERVATA