Napoli, notte di follia in via Falcone: urla e maxi rissa, la rabbia dei residenti

Lunedì 17 Giugno 2019 di Mariagiovanna Capone

Non è stato un weekend spensierato per gli abitanti di via Aniello Falcone. Tra la marea di scooter e automobili in sosta vietata, hanno dovuto fare i conti con l'ennesima rissa. Oltre 200 le contravvenzioni emesse solo sulla strada dei baretti dal presidio dell'Unità territoriale Vomero guidata dal capitano Gaetano Frattini, che per la prima volta ha utilizzato due motociclisti per le aree bollenti e a rischio babygang: via Merliani, piazza Immacolata e viale Michelangelo. Dalle 22 in poi, hanno stazionato nei pressi di via Scarlatti, dove alcuni minorenni nelle scorse settimane avevano esploso colpi a salve. Qui tutto tranquillo, ma su via Falcone venerdì notte c'è stata una violenta rissa che sta preoccupando ancora i residenti.
 


«Siamo in balìa di questi personaggi che ogni fine settimana sfogano la loro violenza, fregandosene degli altri. Subiamo questa situazione restando chiusi in casa, ma continuiamo a collaborare con le forze dell'ordine e la polizia municipale, cercando di colmare le scarse risorse pubbliche a disposizione con le nostre private e con un'intensa e puntuale attività di segnalazione dei fenomeni devianti» precisa Boccassini del Comitato Aniello Falcone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA