Anm, ecco i nuovi bus: collegati
via satellite e con il Wi-Fi a bordo

4
  • 4004
Sono un concentrato di modernità e tecnologia i 30 bus che ieri sono arrivati nel deposito di via Nazionale delle Puglie. Dovevano essere consegnati per l’inizio delle scuole ma non è il caso di sottilizzare, l’importante è che siano qui a Napoli pronti (quasi) ad entrare in circolazione per offrire, finalmente, ai napoletani un assaggio di quel trasporto pubblico moderno che le grandi città d’Europa conoscono già da decenni.

Bisogna ancora immatricolarli ma la procedura non è lunga. Una volta ottenuto un numero di targa sarà necessario procedere alla copertura assicurativa. Dall’Anm spiegano che questi ultimi passaggi burocratici saranno sbrigati nel giro di un paio di settimane, poi gli autobus, potranno entrare ufficialmente in servizio.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 23 Ottobre 2018, 22:56 - Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 07:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-10-24 15:10:51
e, sopratutto a quello che avete detto sotto,che prevalga il senso civico di chi salirà su questi mezzi pubblici,in primis pagando e obliterando i biglietti,e non insozzandoli,ho i miei dubbi,speriamo bene!!
2018-10-24 12:02:22
Se fanno la fine degli autobus della linea 130 e 150 "vecchi" di 2 anni, stiamo freschi! La manutenzione è inesistente, altro che Roma. La Magistratura non posa lo sguardo sulla gestione di questa Baracca! Le ultime assunzioni le hanno fatte con la "botta" che in Napoletano vuol significare 2 cose e tutte 2 vere!!! SanGennà aiutaci tu!
2018-10-24 11:35:07
Inutile specificare le condizioni in cui saranno ridotti dalla mazzamma che vi salirà a bordo,ovviamente senza biglietto. Per molta gente vanno bene gli attuali carri bestiame ,anzi sono pure troppo per certa feccia.
2018-10-24 08:49:30
In merito al trasporto pubblico cittadino,tra tante notizie negative,finalmente ne arriva una positiva che aspettavamo da tempo. Ora l'unica speranza,è che tutti coloro che saliranno a bordo delle nuove vetture in carico all'ANM,siano rispettosi del bene pubblico,usufruendo del servizio con il massimo rispetto, astenendosi dall'insudiciare e danneggiare i sedili e tutto ciò che c'è a bordo. Cittadini,siate rispettosi del bene pubblico che è di tutti.

QUICKMAP