Operazione Cenone sicuro: i Nas di Napoli sequestrano dolci natalizi, vino e alimenti

Sabato 7 Dicembre 2019 di Francesca Mari

Operazione Cenone Sicuro: i Nas di Napoli controllano a tappeto attività alimentari in tutta la provincia. Chiusi diversi negozi, sequestrati quintali di alimenti e migliaia di litri di vino. A Napoli interdette 12 aule e 10 bagni di una scuola per problemi strutturali.

A Qualiano l’Ufficio Tecnico del comune con ordinanza, ha disposto che il gerente di una struttura alberghiera operante in via Circonvallazione esterna, già sottoposta a ispezione proceda alla demolizione ed al ripristino dello stato dei luoghi di porzione immobiliare avente una superficie di circa 150 mq, già adibita a deposito di alimenti, poiche’ nel contesto del controllo igienico-sanitario predetto si accertava che era stata realizzata in assenza di titolo autorizzativo, in violazione  alla normativa in materia edilizia.

A Sant’Anastasia, in via Alighieri, i Nas hanno individuato e sottoposto ad immediata chiusura amministrativa un’attivita’ di produzione confezionamento e vendita di vini imbottigliati e sfusi, poiche’ risultata priva di qualsivoglia titolo autorizzativo, nonche’, dei requisiti minimi igienico-sanitari e strutturali previsti dalla normativa comunitaria vigente. Nel corso del controllo sono stati scoperti e sequestrati 9000 litri circa di vino imbottigliato e sfuso, risultato privo di indicazione e procedura in autocontrollo.

Ad Ischia, al corso Colonna, presso un’attività commerciale, a conclusione di una verifica igienico sanitaria, i Carabinieri hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg 50 di prodotti dolciari detenuti per la successiva commercializzazione, poiché sono risultate violate le norme in materia di tracciabilità/rintracciabilità alimentare.

 A Villaricca, alla via Palermo, i militari nel corso di un controllo eseguito presso un minimarket, hanno proceduto alla chiusura amministrativa immediata di: un’attività di panificazione abusiva, nonche’ di un deposito di generi alimentari e di una cella frigorifera di tipo industriale, risultati privi di qualsivoglia titolo autorizzativo, nonche’ dei requisiti minimi igienico-sanitari e strutturali previsti dalla normativa comunitaria vigente. Nel corso del controllo venivano rinvenuti e sequestrati amministrativamente: 100 kg. circa di alimenti vari tra cui pane, panini, noci e castagne; 62 bottiglie di plastica riciclata conteneti vino, per un quantitativo complessivo di 76 lt circa, risultati privi di qualsivoglia indicazione e/o procedura in autocontrollo.

Ad Ercolano, in via Cozzolino, a seguito di una verifica igienico sanitaria in un panificio, i carabinieri hanno sequestrato di 80 chili di alimenti, poiche' privi di informazione utile a garantirne la rintracciabilità alimentare e impartito delle prescrizioni per delle non conformita' riscontrate nel corso della verifica igienico sanitaria per carenze strutturali del laboratorio di produzione e mancato aggiornamento del sistema di monitoraggio previsto dal manuale di autocontrollo.

 A Caivano in via Risorgimento i Nas hanno eseguito una verifica igienico sanitaria in un panificio, dove hanno sequestrato 50 chili di alimenti (dolci natalizi, gnocchi, prodotti ittici, panini), per mancanza di rintracciabilità e diffidato i titolari per non conformità igienico- sanitaria. Sempre a Caivano in un cash & carry i Nas hanno proceduto al sequestro amministrativo di oltre 20 confezioni da kg 8 ciascuna di un noto marchio di prosciutto spagnolo, poiche’ sprovviste dell’etichettatura necessaria ai fini della tracciabilita’/rintracciabilita’ alimentare.

A Napoli, presso una scuola primaria dell’infanzia, a conclusione di una verifica igienico-sanitaria effettuata da personale del Nas e della ASL NA1 Centro , si è proceduto all’inibizione di 12 aule, 10 bagni e 1 laboratorio per gravi carenze strutturali. Nel medesimo contesto, sono state  impartite prescrizioni al fine di eliminare le gravi carenze strutturali riscontrate nel corso della verifica. Accertamenti in corso circa il rispetto della normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.

A Villaricca, nel corso di un controllo igienico sanitario condotto in un’attivita’ di “cash and carry” i Nas di Napoli hanno trovato e sequestrato amministrativamente 58 bottiglie, da 0,750 lt cadauno, contenenti vino rosso poiché privi di qualsivoglia indicazione inerente alla tracciabilita’/rintracciabilita’ alimentare.

 A Giugliano in Campania in via Domitiana i militari del NAS, a conclusione di una verifica igienico sanitaria condotta presso un ristorante, hanno proceduto alla chiusura amministrativa di un locale adibito a deposito di alimenti poiche’ risultato privo dei minimi requisiti igienico sanitari/strutturali ed abusivamente attivato.

A Calvizzano in via Baracca, il NAS ha condotto un’ispezione igienico sanitaria in un bar, a conclusione della quale ha proceduto a: un sequestro amministrativo di 100 chili circa di prodotti di pasticceria risultati privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilita’ alimentare; a contestare la mancata predisposizione delle procedure di autocontrollo ispirate ai principi di autocontrollo dell’H.A.C.C.P.; a diffidare la parte in ordine a carenze igienico sanitarie riscontrate e riferite agli ambienti ed aree deputati allo svolgimento delle attivita’.

 A Marigliano, al corso Umberto, infine, i Nas hanno eseguito un’ispezione igienico-sanitaria in un’attività di ristorazione veloce, a conclusione della quale hanno proceduto al sequestro amministrativo di 50 kg di alimenti, tra cui prodotti carnei e preparati gastronomici, conservati in appositi frigoriferi, risultati privi di qualsivoglia indicazione e/o procedura in autocontrollo.

 

Ultimo aggiornamento: 15:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA