Skipper di 62 anni disperso in mare nelle acque di Capri

di Anna Maria Boniello

  • 23
CAPRI - Un uomo di 62 anni, di nazionalità israeliana, skipper di una barca a vela, risulta disperso in mare dalla notte tra mercoledì e giovedì nelle acque di Capri. Si trovava sul piccolo tender di appoggio all'imbarcazione, nella zona tra Marina Piccola e Punta Mulo, quando si sono perse le tracce. A dare l'allarme sono stati i componenti della comitiva, che era partita da Procida con quattro barche per un'escursione nel golfo di Napoli. 
 
 

Per l’intera giornata gli elicotteri dei Vigili del Fuoco hanno sorvolato l’isola di Capri e sono stati impegnati nel soccorso, per ispezionare dall’alto il lungo tratto di costa. Mentre in mare le ricerche sono state effettuate dalle motovedette in servizio presso la Capitaneria di Porto di Napoli e Capri. E infatti proprio lo specchio d’acqua tra Marina Piccola e Punta Mulo, secondo la ricostruzione fatta dagli equipaggi delle barche a vela, è stato il punto da cui si è allontanato il tender, con lo skipper a bordo. Si trattava di un gruppo di velisti composto da quattro imbarcazioni che erano partite da Procida per un escursione nel golfo di Napoli, avvistati per l’ultima volta a Punta Mulo a Capri, dove il tender navigava con a bordo il velista. Da qui insieme all’allarme, lanciato via radio, è stata indicata ai centri operativi anche la posizione, mettendo in moto le ricerche che sono state coordinate dalla sala operativa della Capitaneria di Porto di Napoli.

Al calar del sole gli elicotteri dei Vigili del Fuoco, sono dovuti rientrare, mentre dal Centro Operativo della Capitaneria di Porto di Napoli è stato reso noto che le ricerche continueranno per l’intera notte, mandando in perlustrazione nel tratto di mare interessato le motovedette in dotazione alle Capitanerie di Napoli e Capri.
Venerdì 12 Ottobre 2018, 09:37 - Ultimo aggiornamento: 12-10-2018 19:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP