Strage di gatti nella notte a Portici, è caccia ai responsabili

Martedì 15 Ottobre 2019 di Paola Russo
Portici. Risveglio da horror in via Gianturco, dove nella notte ignoti hanno compiuto una crudele strage di gatti. Sgomento e rabbia, quando questa mattina la notizia ha raggiunto i residenti della strada che conduce a piazza San Pasquale. I corpi senza vita dei felini erano ancora sparsi in strada e sul marciapiede, deceduti presumibilmente a causa di un potente veleno. Il sospetto è che non si sia affatto trattato di una causa accidentale, anche perché si escludono interventi urbani che prevedessero l’utilizzo di simili prodotti.
Nel frattempo sono state già avvertite le autorità cittadine, dando quindi il via anche a delle indagini per risalire agli autori dell’orribile gesto. Intanto sul posto sono arrivati gli agenti del Niss (Il nucleo investigativo di sicurezza sociale) con i veterinari dell’Asl, che insieme stanno accertando l’eventuale e dannosa presenza di esche, le stesse che avrebbero ucciso i gatti.
Un rischio che questa mattina affligge anche chi possiede animali domestici, temendo che in strada possano esserci ancora tracce di veleno o comunque pericoli analoghi. Fortunatamente, proprio il sopralluogo del Niss e dei veterinari potrà escludere una simile ipotesi.
Ad occuparsi dell’autopsia sui cadaveri dei felini sarà invece l’Istituto Zooprofilattico di Portici, in modo da stabilire con esattezza la sostanza che ha provocato il decesso. Messo al corrente dell’accaduto, anche il sindaco Cuomo si è attivato fin da subito per accertare quanto accaduto. Infine è stata sporta denuncia alla Procura, un segnale chiaro: la comunità non intende affatto sorvolare o sminuire un’azione grave e al tempo stesso meschina che ha provocato l’indignazione dell’intero quartiere. © RIPRODUZIONE RISERVATA