Morto Hermann Nitsch,
a Napoli un suo museo

Martedì 19 Aprile 2022
Morto Hermann Nitsch, a Napoli un suo museo

È morto il controverso artista sperimentale Hermann Nitsch, che si è fatto un nome con le sue installazioni con animali macellati e persone nude. Il pittore e scultore austriaco si è spento ieri all'età di 83 anni in un ospedale di Mistelbach, la città in Austria che gli ha dedicato un museo. Un altro è a Napoli, incentrato sul suo lavoro. Il suo Orgien-Mysterien-Theater (Teatro dei Misteri delle Orge) con quantità di sangue, cadaveri e interiora resta il suo marchio di fabbrica.

Ntsch era nato a Vienna nel 1938. All'età di 15 anni frequentò l'Istituto di insegnamento e ricerca grafica nella capitale austriaca. Le sue prime opere hanno a che fare con la religione, un tema che non lo abbandonerà mai durante la sua vita. Alla fine degli anni Cinquanta, concepì per la prima volta l'idea di uno spettacolo rituale di sangue come opera d'arte totNel 1966, Nitsch raggiunse la sua svolta internazionale con un invito a Londra per il «Destruction in Art Symposium». L'azione di fronte a un pubblico strabiliato fu interrotta dalla polizia; seguirono offerte da tutto il mondo. Dagli anni Ottanta, le sue opere sono state esposte in quasi tutti i musei e le mostre rinomate.Nitsch ha anche progettato diverse produzioni d'opera. L'anno scorso, una controversa azione di pittura dal vivo per «La Valchiria» di Wagner a Bayreuth.

 

Ultimo aggiornamento: 10:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA