Scavi di Pompei, le priorità di Osanna: «Facciamo rete con Napoli e Caserta»

di Maria Pirro

Riconfermato direttore del parco archeologico di Pompei, il professore universitario della Federico II, Massimo Osanna, riprende il lavoro sospeso con la scadenza del precedente mandato, il 3 gennaio scorso. Oggi è agli scavi. Qual è il suo bilancio? E i progetti per il futuro?
«Non tocca a me dirlo, ma il bilancio è estremamente positivo e ormai riconosciuto. In particolare, a proposito degli interventi di restauro realizzati a Pompei, lunedì 27 maggio alla Federico II presento con la collega Renata Picone, direttrice della Scuola di architettura, un volume sui risultati ottenuti in questi anni, dalla messa in sicurezza e apertura delle domus agli itinerari per diversamente abili. Ora, superata la fase dell'emergenza, utilizzando i fondi disponibili con il grande progetto, Pompei deve entrare nella normalità: l'obiettivo è innanzitutto quello di mantenere gli standard internazionali raggiunti faticosamente».

In concreto, che significa?
«Adeguare Pompei ai livelli dei grandi musei per quanto riguarda la ricerca e la fruizione, ma anche mettere a regime la manutenzione programmata e ordinaria. Questa la vera sfida».

Cosa le serve per vincere questa sfida?
«I 50 addetti reclutati alla manutenzione non sono più sufficienti poiché tante zone chiuse per i cantieri oggi state riaperte. Occorre, dunque, aumentare la squadra, portandola a 100, riorganizzando il personale, ridistribuendo tutti gli incarichi, affidandoli magari a rotazione, lavorando dunque sulla riforma dell'organigramma e sulla gestione. Ma servono risorse soprattutto amministrative, dopo l'emorragia dovuta ai pensionamenti. E poi, bisogna adeguare agli standard anche gli altri siti, da Castellammare a Oplontis, estendendo il piano della conoscenza: un percorso già avviato in precedenza, coinvolgendo atenei campani e stranieri».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 23 Maggio 2019, 12:00 - Ultimo aggiornamento: 23-05-2019 14:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP