Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Silvio Berlusconi a Napoli: con noi il paese vince ma basta liti interne

Venerdì 20 Maggio 2022 di Valentino Di Giacomo
Silvio Berlusconi a Napoli: con noi il paese vince ma basta liti interne

«Con Forza Italia si vince. Siamo determinati e determinanti per il centrodestra e per il futuro del Paese». È questo uno dei passaggi del discorso che Silvio Berlusconi pronuncerà a Napoli domani per chiudere la due giorni della convention nazionale di Fi. Si parte oggi nella sala Europa della Mostra d'Oltremare, un padiglione scelto non a caso dal momento che alle 15 saranno attesi gli interventi del presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola, del presidente del Partito popolare europeo Donald Tusk e del capogruppo a Bruxelles del Ppe Manfred Weber. Berlusconi - viene fatto sapere - metterà a punto il suo intervento oggi pomeriggio e viene preannunciato un lungo e articolato discorso sui rapporti interni alla coalizione di centrodestra, tra Fi e il governo e poi per ribadire la posizione euro-atlantica del partito. Il Cavaliere vuole spegnere ogni polemica interna, in particolar modo con il suo ministro, Mariastella Gelmini, che ha dovuto prima incassare l'avvicendamento di Massimiliano Salini con Licia Ronzulli al coordinamento forzista in Lombardia e poi aveva assistito con preoccupazione all'ultimo intervento in pubblico di Berlusconi a Treviglio nel quale aveva criticato l'eccessiva durezza delle posizioni del segretario Nato, Jens Stoltenberg, nei confronti di Vladimir Putin. Polemiche interne che Berlusconi vuole archiviare in fretta, rilanciando e rilanciandosi. Ai suoi ha già promesso che tornerà più spesso ad andare in tv. Proprio sull'invasione russa in Ucraina l'ex premier vorrà soffermarsi a lungo, ribadendo la sua storica fedeltà a Washington. Non è in calendario - viene poi ribadito da Arcore - nessun annuncio di fusione tra Fi e Lega, soprattutto non in questo momento in cui il partito è una pentola a pressione, arrovellato nella solita battaglia tra falchi e colombe. Sarà un discorso di unità, ma non viene nascosto che l'ex premier sia rimasto comunque deluso per essere stato frainteso - per giunta da un ministro del suo stesso partito - proprio su quella politica internazionale sulla quale rivendica i suoi più importanti successi politici. Resta invece top secret l'agenda della due giorni napoletana di Berlusconi, il suo entourage comunicherà i suoi spostamenti di minuto in minuto per evitargli improvvidi bagni di folla. Probabilmente, prima di recarsi oggi alla Mostra d'Oltremare, potrebbe dedicarsi una passeggiata con la sua compagna Marta Fascina

Sono vari i panel previsti per la convention di Fi - denominata l'Italia del futuro - già a partire da oggi. Nel pomeriggio il direttore del Corriere della Sera, Luciano Fontana, modererà un dibattito su «Energia, Green deal e competitività» al quale parteciperanno l'ex presidente di Confindustria Antonio D'Amato, l'ad di Eni Claudio Descalzi, l'ad di Terna Stefano Donnarumma e l'ad di Enel Francesco Starace. A seguire sarà il direttore del Mattino, Federico Monga, a guidare il panel su «Infrastrutture e sviluppo» con il presidente Anac Pierluigi Di Palma, l'ad di Fs Luigi Ferraris e l'ad di Autostrade Roberto Tomasi. Poi toccherà ai ministri: Renato Brunetta (con Stefano Caldoro) parlerà dell'opportunità dei fondi Pnrr; via poi alla tavola rotonda sul Sud voluta da Mara Carfagna e moderata dal direttore del Giornale Augusto Minzolini; infine sarà proprio il ministro per gli Affari Regionali, Mariastella Gelmini, a chiudere la giornata con un confronto tra un presidente di regione meridionale, il governatore in Calabria Roberto Occhiuto, e del Piemonte Alberto Cirio. Tutti resteranno sul tema, non si soffierà sul vento delle polemiche che sono divampate nei giorni scorsi, anche se le divisioni restano. Domani toccherà ai capigruppo di Camera e Senato, Anna Maria Bernini e Paolo Barelli. Prima del presidente Berlusconi interverrà il vice Antonio Tajani

Video

Sono vari i super-ospiti della due giorni organizzata dall'eurodeputato Fulvio Martusciello e dal coordinamento campano di Mimmo De Siano. Oggi toccherà agli ex calciatori di Napoli e Milan, Beppe Incocciati e Nando De Napoli, domani all'attore di Beautiful Ronn Moss che parlerà, da americano, dei suoi investimenti in Puglia. Toccante sarà poi l'intervento di Vittoria Iannotti, vedova dell'appuntato dei carabinieri Tiziano Della Ratta, ucciso a Maddaloni nel 2003 in un conflitto a fuoco lasciando suo figlio Alfonso appena neonato. 

Ultimo aggiornamento: 15:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA